tavecchio commissioni procuratori
Mino Raiola (foto Insidefoto.com)

“Siamo fuori da situazioni che riteniamo non edificanti in un Paese che ha difficoltà economiche drammatiche. Certe cifre sentite suonano come un’offesa per il Paese”. Il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, commentando il caso di Donnarumma condanna le commissioni milionarie dei procuratori, nel caso specifico Mino Raiola, anticipando che la federazione è al lavoro per introdurre dei tetti in futuro per gli agenti.

“Ho deciso di implementare la commissione procuratori con avvocati nostri per vedere di trovare qualcosa di nuovo su quel versante, parliamo di situazioni anacronistiche e in un Paese come il nostro bisogna pensarci bene”, spiega il numero uno di via Allegri al termine del consiglio federale.

tavecchio commissioni procuratori
Carlo Tavecchio (foto Insidefoto.com)

Tavecchio dà poi un consiglio al portiere del Milan: “Ho saputo poco fa che ha chiuso i suoi profili sui social network, io ho avuto il piacere di dirgli in un orecchio: stai studiando ragioneria perché il 5 luglio hai gli esami, questo è il tema più importante, poi quando diventerai ragioniere capirai meglio”.

Nel corso del 2016, le 20 società di Serie A hanno versato complessivamente 193,3 milioni agli agenti in commissioni, come reso noto dalla stessa FIGC.

tavecchio commissioni procuratori
Quanto hanno guadagnato i procuratori nel 2016

Al termine del Consiglio Federale della Figc di oggi, Tavecchio è intervenuto anche sulle accuse del  premier slovacco Robert Fico, che ha definito “una farsa” la partita dell’Europeo di under 21 Germania-Italia confidando che sul risultato che ha causato l’eliminazione della Slovacchia. “Queste sono miserie, che la Figc respinge con sdegno. Forse – sottolinea Tavecchio – siamo stati noi vittime di certe cose in passato, ma non l’abbiamo mai fatto rilevare con ufficialità”.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here