trattativa fallita genoa preziosi gallazzi genoa divorzio da Barabino
Il Presidente del Genoa Enrico Preziosi (Insidefoto.com)

“In attesa di sviluppi la squadra devo costruirla io”. A parlare ai microfoni di Telenord è il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, che ha confermato l’intenzione per il momento di andare avanti da solo.

“Il Genoa è in totale sicurezza – ha spiegato Preziosi -. E smentisco che ci sia una cordata genovese pronta a subentrare al sottoscritto. Ho solo incontrato una persona seria che ha presentato un progetto di azionariato popolare, una possibilità che non mi sembra percorribile. Serve invece presentare un conto corrente con i soldi. E non è vero che Cellino sia scappato per i debiti”.

genoa preziosi azionariato popolare

La proposta di cui parla il presidente prevedeva un azionariato diffuso con almeno diecimila tifosi che avrebbero aderito con quote mensili per alcune annualità in cambio di sconti in supermercati e attività commerciali. Una proposta sostenuta da alcuni imprenditori e da due banche. E, secondo quanto riporta il Secolo XIX, una proposta frenata da Preziosi, che avrebbe risposto con poche, chiare parole, direttamente ai promotori: non ci sono le condizioni per aprire una trattativa.

Preziosi ha poi parlato del mercato. “Sono impegnato a fare una squadra pronta per il ritiro – ha aggiunto -. Stiamo lavorando a fari spenti. Non vogliamo commettere gli stessi errori dello scorso anno. I giocatori costano e bisogna avere le giuste risorse per poterli prendere”.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here