Brand Finance 2017, Real Madrid è il marchio più forte, i Red Devils i più ricchi

La duodecima Coppa Campioni ha spinto il Real Madrid in vetta alla classifica dei brand di calcio più potenti al mondo, strappando il primato al Barcellona. È quanto emerge da un…

fatturato real madrid modello di business

La duodecima Coppa Campioni ha spinto il Real Madrid in vetta alla classifica dei brand di calcio più potenti al mondo, strappando il primato al Barcellona. È quanto emerge da un report di Brand Finance che ha analizzato il valore dei più importanti club di calcio: dietro il Real Madrid si piazzano proprio i blaugrana, poi il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti chiude il podio. Unico club italiano in top ten è la Juventus che si deve accontentare del quinto posto. Per quanto riguarda invece i brand con più valore economico, in vetta c’è il Manchester United, poi il Real e il Barca. Nessuno italiano è nella top ten di questa seconda classifica, ma anche qui la prima di Serie A è sempre la Juve, dodicesima.

Per quanto riguarda la forza del brand, Real Madrid e Barcellona staccano alla grande tutte le atre società di calcio: la competitività che contraddistingue El Clásico, la predominanza internazionale e lo stile di calcio espresso, infatti, non hanno solo una rilevanza estetica, ma aiuta a creare un narrativa dietro ai marchi che non ha paragoni nel resto d’Europa e quindi del mondo.

Nel 2017 la forza del marchio del Real è salita da 94.6 punti nel 2016 a 96.1 sorpassando il Barcellona che ha ottenuto uno score di 95.4. La Brand Finance Football 50 fotografa il ranking dei principali marchi ordinati per valore monetario e per la forza con la quale influenzano le scelte dei tifosi.

Il Real pur essendo il marchio del calcio più forte del mondo nel 2017 continua invece a inseguire il Manchester United in termini di business: i Red Devils sono quelli che generano più valore grazie ai 1,551 miliardi di euro contro 1,271mld del Real.

Per quanto riguarda i club italiani, la vittoria del campionato e la finale raggiunta in Champions League hanno aiutato la Juventus ad incrementare il suo punteggio di 3 punti in termini di forza del marchio, ponendo i bianconeri tra le 5 squadre dal brand più forte al mondo. Anche il valore finanziario del brand è cresciuto, andando a quota +67% rispetto al 2016 senza però riuscire a entrare nel gruppo dei migliori.

Questo perché, è la spiegazione tecnica, la Juventus non ha sfruttato in maniera adeguata la forza del suo marchio a fini commerciali. Tour all’estero, investimenti marketing, partnership strategiche con altri brand e con organizzazioni non profit possono aiutare ad incrementare l’impulso dell’acquisto, non solo il merchandising, i biglietti o gli abbonamenti tv.

Il valore del brand Juve secondo i parametri della Football 50 si attesta a 440 milioni di euro e il club si piazza al 12esimo posto in classifica generale. Le altre italiane presenti tra le 50 società di pallone più importanti al mondo sono Milan (18esima, 256mln di brand value), Inter (28esima, 195mln), Roma (31esima, 161mln) e Napoli (32esima, 158mln). Per quanto riguarda invece la sola forza del brand, alla Juventus quinta in classifica seguono le due milanesi che completano il podio delle italiane in classifica occupando l’undicesimo posto (il Milan) e il quattordicesimo piazza (l’Inter).