Il Paris Saint Germain vuole ingaggiare Andrea Berta, attuale capo osservatore dell’Atletico Madrid e braccio destro del ds Caminero.

Nasser Al Khelaifi, presidente del club francese, vuole rivoluzionare il club partendo dalla dirigenza e Berta sarebbe il primo tassello col dirigente italiano che proverebbe a portare con se’ Simeone.

Nella scorsa stagione il nome dell’ex dirigente di Parma e Genoa, partito nella sua carriera dalla provincia (ha portato il Carpenedolo dell’ex presidente del Parma, Tommaso Ghirardi, dalla Promozione alla Serie C2, qui il suo profilo) era stato avvicinato al Manchester United, ed alcuni rumors parlavano anche di un tentativo della Roma per metterlo sotto contratto.

Quel che è certo è che lo United fece avere a Berta una corposa offerta. L’intento era quello di inserirlo in organigramma tra Ed Woodward e Josè Mourinho come capo scouting e trait d’union tra il manager. Di Berta piace soprattutto il basso profilo in termini mediatici: un uomo dietro le quinte che lavora alacremente e con profitto.

Nel frattempo, tuttavia, Diego Simeone ha ribadito di voler guidare l’Atletico Madrid nella prossima stagione, quella del debutto nel nuovo stadio, il Wanda Metropolitano. Ma c’e’ chi non si rassegna.

Stando al “Mundo Deportivo”, Inter e Paris Saint Germain sarebbero ancora in pressing sul Cholo. I nerazzurri, in particolare, avrebbero incontrato di recente il tecnico argentino a Madrid, dando la loro disponibilita’ ad aspettare finche’ possibile una sua decisione. Javier Zanetti, vicepresidente dell’Inter, starebbe marcando stretto Simeone considerandolo l’unica soluzione per rilanciare la squadra dopo un’annata disastrosa.