cessione genoa ultime notizie
Un gruppo di tifosi del Genoa (Insidefoto.com)

Prima la salvezza, poi il 25% della Fondazione, poi un nuovo socio. Al momento non si sa ancora se totalitario, di maggioranza o minoranza. Quel che è certo è che la cessione del Genoa, dopo il peggior girone di ritorno di sempre della squadra, è tornata d’attualità.

Nei giorni scorsi la pista più battuta – in particolare da Repubblica Genova – portava a Aldo Spinelli, ex proprietario del club e successivamente a Livorno. Ora Spinelli esce allo scoperto, parlando, ma chiamandosi furi.

«A giugno ci saranno novità, non prima», spiega Spinelli col quale il presidente Preziosi si è confrontato recentemente e che, evidentemente, è a conoscenza di passaggi importanti per quanto riguarda il futuro della società rossoblù.

Del resto il fatto che il consiglio della Fondazione Genoa sia stato convocato in tutta fretta per lunedì conferma che Preziosi ha necessità di tornare ad essere al più presto proprietario dell’intero pacchetto azionario, riacquisendo anche il 25 per cento che nel 2006 aveva devoluto spontaneamente per dar vita, con tanti buoni propositi che però si sono presto dissolti, per l’appunto alla Fondazione Genoa.

L’intento era nell’aria anche nello scorso mese di gennaio, ma poi non se ne è fatto nulla.

Spinelli fa un’altra rivelazione, escludendo dalla rosa dei papabili uno dei nomi circolati: «Aponte non entrerà mai nel calcio, mettetevi il cuore in pace ». E tanto che c’è fa un’altra precisazione: «Io nella trattativa per la cessione del Genoa non c’entro in alcun modo, né direttamente né indirettamente. La mia famiglia ne vuole stare completamente al di fuori».

Chi, invece, potrebbe avere un ruolo di primo piano è Alberto Zangrillo, conosciuto per essere il medico personale di Silvio Berlusconi. Zangrillo per festeggiare l’importantissima vittoria sull’Inter ha cenato con Preziosi domenica sera al Tjb di Missaglia in Brianza, sfoggiando una felpa del Genoa mentre Preziosi era tornato ad avere il sorriso dei tanti migliori. Ma al di là contatto che potrebbe aver propiziato Zangrillo, Preziosi è attivo anche su altre piste. E nei giorni scorsi ha avuto interessanti scambi di opinioni con chi potrebbe essere interessato ad acquistare il Genoa.