palermo ufficiali dimissioni baccaglini
Paul Baccaglini, presidente del Palermo (foto Insidefoto.com)

Paul Baccaglini tranquillizza i tifosi del Palermo: il closing si farà. Dopo aver rispettato la data del 19 aprile, giorno di presentazione della società YW&F Global limited, che acquisirà il 100% delle azioni rosanero, il presidente rosanero si prepara al closing del 30 aprile.

Intervistato dal gds.it, Baccaglini ha parlato dell’amara coincidenza tra closing e retrocessione, quasi inevitabile la prossima giornata contro la Fiorentina. “È l’ironia della sorte – ha spiegato -. Quest’anno le abbiamo provate tutte, ma siamo arrivati all’aritmetica che speriamo non ci condanni domenica. D’altro canto, immaginiamolo così, come un cerotto che si deve strappare. È un punto di partenza. La tradizione indiana racconta di una distruzione prima di ricostruire. Voglio ricostruire il Palermo e voglio farlo insieme ai tifosi”.

Palermo closing baccaglini
Maurizio Zamparini e Paul Baccaglini (Fonte: sito ufficiale del Palermo)

“Finché non è tutto vidimato, non mi espongo, però possiamo tranquillizzare i tifosi”, il commento di Baccaglini sul closing. “I soci? Non faremo nomi e cognomi. Perché? Queste cose verranno fuori e saranno spiegate. Abbiamo serietà finanziaria ma anche a livello contrattuale ci sono una serie di clausole che ci costringono alla riservatezza. Tifosi non vi preoccupate, la solidità economica sarà dimostrata”.

Per il prossimo anno, quindi, è già pronto il piano B che prevede “un direttore sportivo e un allenatore che sappiano vincere la Serie B – ha concluso -. Non ci sono mezzi termini: l’anno prossimo dobbiamo vincere la Serie B. La A e la B sono campionati diversi. Ci sarà una rivoluzione, ci sarà da costruire una squadra competitiva e capace di vincere il campionato con qualche giornata d’anticipo, così potremo pensare alla A”.

Palermo closing baccaglini
(foto Insidefoto.com)

“Punteremo sull’esperienza e teniamo in considerazione anche coloro che hanno già avuto un passato al Palermo”, ha aggiunto Baccaglini nell’intervista con gds.it. “Zamparini? È un uomo di enorme passione, ma come in tutte le storie d’amore quando si arriva a una fine rocambolesca basta questo per cancellare i ricordi belli. Detto questo decido con la mia testa, anche se sarò felice di ascoltarlo. Se azzecca un paio di giocatori come ha fatto nel tempo meglio”.

Nei piani però c’è anche lo stadio. “Il progetto per il nuovo stadio è fantastico, un concetto completamente diverso che passa i confini del calcio, il tempio dove si celebra il rito del Palermo calcio 7 giorni su sette – le parole di Baccaglini -. Lo presenteremo e sono fiducioso che anche l’amministrazione comunale abbraccerà questo progetto”.

Senza dimenticare la partnership con la Force India, scuderia di Formula 1. “Con la Force India ci sono dei rapporti. È la prima scuderia ad avere fatto indossare ai propri piloti la maglia di una squadra di calcio. Ci sono una serie di iniziative che stiamo studiando. Ho sempre parlato di un lancio internazionale del brand e farlo con una scuderia di Formula 1 è una bella iniziativa”.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here