causa maradona pes 2017

Il clone di Diego Armando Maradona non è piaciuto allo stesso Maradona che quindi ha deciso di intraprendere una crociata contro Konami e querelarla per PES 2017.

L’ex giocatore del Napoli ha infatti annunciato tramite il suo profilo Facebook che il suo avvocato interverrà per tutelare i suoi diritti contro l’azienda che ha utilizzato la sua immagine nel popolare gioco Pro Evolution Soccer senza il suo consenso.

Maradona si sarebbe accorto solo mercoledì 29 marzo di questo utilizzo improprio della sua immagine ed ha quindi scritto: “il mio avvocato Matias Moral avvierà le opportune azioni legali”.

Nel gioco, peraltro, Maradona – che è decisamente simile all’originale ed ha pure una valutazione complessiva superiore a quella che viene attribuita a Leo Messi (97 contro 94) – è decisamente molto simile all’originale sia per aspetto che per stazza fisica.

E non mancano naturalmente i numeri in campo – che in gran parte dipendono tuttavia dalla bravura dei vari giocatori – a far rivivere la leggenda del calcio che, tuttavia, non ha gradito questa resurrezione.

Si tratta di un capitolo molto importante per il futuro di questo tipo di videogiochi, visto che una causa del genere potrebbe anche portare effetti a catena nel caso in cui Maradona dimostrasse l’indebito arricchimento di Konami nell’utilizzo dei suoi diritti d’immagine.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here