quanti tifosi napoli nel mondo
(Insidefoto.com)

La squadra con più tifosi in Italia è la Juventus, ma quella con il miglior ritmo di crescita è il Napoli: negli ultimi cinque anni nessuno ha fatto bene come i partenopei, almeno come crescita percentuale della propria fanbase. È quanto emerge dalla ricerca ‘Sport Fans’, realizzata a partire dal 2004 da StageUp e Ipsos sull’universo 14-64 anni. I fan azzurri sono passati da 1.809.000 nel 2011 a 2.910.000 nel 2016, con un incremento del 61%.

A fissare il primato della squadra di Aurelio De Laurentiis sono gli ottimi risultati raggiunti in questi campionati, culminati con la qualificazione agli ottavi di Champions League nell’annata in corso. Alle spalle dei parenopei, in termini di crescita percentuale, seguono il Bologna (211.000 tifosi nel 2011 e 334.000 nel 2016, +58%) e la Lazio (passata da 425.000 a 622.000 tifosi, +46%).

La squadra in assoluto più amata dagli italiani come detto è la Juventus: 8,316 milioni di tifosi sparsi davvero in tutta Italia. Secondo la ricerca, al termine della stagione 2015/16, la Juventus è seguita da Milan (4.201.000), Inter (3.934.000), Napoli (2.910.000) e Roma (1.906.000).

Il bacino del tifo bianconero si conferma nazionale con appena il 13% dei tifosi che risiede in Piemonte; il 17% nel Nordest; il 14% al Centro e addirittura il 40% al Sud e sulle Isole.

La Roma capeggia invece la classifica dei simpatizzanti: è il team verso cui più si orienta il sostegno dei tifosi dopo quello per la squadra del cuore. I giallorossi sono in testa con 3.405.000 preferenze (di cui il 55% donne), seguiti dalla Juventus (3.081.000), dal Milan (2.637.000), dal Napoli (2.601.000) e dall’Inter (2.572.000).

I tifosi della Roma sono anche quelli che spendono di più per vedere in tv la loro squadra: il 54% dei romanisti possiede almeno un pacchetto televisivo a pagamento, seguiti dai fan del Bologna (48%) e dell’Atalanta (47%).

“L’analisi sui trend degli ultimi cinque anni – spiega Federico Gaetano, presidente di StageUp – interpreta il desiderio degli italiani di assistere a campionati contraddistinti da equilibrio e spettacolo. È in questa prospettiva che premiano il Napoli e la Roma come competitori delle grandi del Nord e vedono con grande simpatia club medi ambiziosi e ben gestiti come Bologna e Torino”.

2 COMMENTI

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here