dove vedere australian open in tv
(Foto Insidefoto.com)

Cresce il montepremi per l’Australian Open di tennis: gli organizzatori del primo Slam dell’anno hanno confermato oggi che  è stato fissato un record per il torneo australiano, che si disputerà dal 16 al 29 gennaio prossimi a Melbourne.

Il montepremi complessivo sarà infatti di 35 milioni di euro, il 14% in più rispetto al 2016. A crescere saranno in particolar modo i premi riservati a chi viene eliminato nelle prime fasi del torno. «Siamo impegnati a migliorare ulteriormente i guadagni e le condizioni sul circuito di tennis internazionale per assicurare che ogni professionista sia adeguatamente ricompensato», le parole del direttore del torneo, Craig Tiley. «È stato particolarmente importante per noi aumentare i premi per i giocatori nei primi turni e nelle qualificazioni, e quest’anno ci saranno dei buoni incrementi – ha aggiunto Siamo costantemente alla ricerca di modi per migliorare la vita di tutti i giocatori, non solo i top 100. Questo include l’aumento dei premi in denaro e rimuovere il maggior numero di potenziali costi per giocare nei nostri tornei».

montepremi australian open 2017
(Insidefoto.com)

Montepremi Australian Open 2017, quanto incassa chi vince

I vincitori del singolare maschile e femminile incasseranno quindi 2,6 milioni di euro ciascuno, con un aumento “solo” del 9% circa rispetto al 2016, così come chi sarà eliminato ai quarti (280mila euro) e in semifinale (570mila euro), oltre al finalista sconfitto (1,3 milioni di euro): al contrario, gli sconfitti al primo turno prenderanno un premio di circa 35mila euro (+ 30% rispetto al 2015); il secondo turno vale 55mila euro (+29%); il terzo e il quarto turno rispettivamente 90mila e 153mila euro. I montepremi per chi viene eliminato nelle qualificazioni è cresciuto del 39%: chi sarà eliminato al primo, secondo o terzo turno riceverà rispettivamente 4mila, 8mila e 17mila euro.

Tra i tornei del Grande Slam, l’Australian Open si piazza così al secondo posto in quanto a montepremi: in testa restano gli Us Open (44,5 milioni di euro), mentre il torneo australiano ha superato Wimbledon (33 milioni) e Rolando Garros (32 milioni).