anticipazioni maglia Barcellona 2017-2018

Mancano ancora diversi mesi alla fine di questa stagione, ma iniziano già ad emergere alcune anticipazioni sulle caratteristiche delle maglie che saranno indossate dalle varie squadre nel 2017-2018. Tra queste c’è  il Barcellona, anche se per ora, grazie al sito Footyheadlines.com (sempre aggiornato su un tema che cattura l’interesse di molti appassionati), riusciamo a capire solo come sarà la terza maglia.

La formazione catalana continuerà il suo lungo rapporto con lo sponsor tecnico Nike (a ottobre è avvenuto il rinnovo fino al 2028), mentre spicca l’arrivo del nuovo main sponsor Rakuten con cui è stato raggiunto recentemente un accordo da record che renderà ancora più rosea la situazione delle casse del club.

La terza maglia, come di consueto. sarà caratterizzata da un design particolare rispetto a quello che solitamente ritroviamo nelle divise della squadra campione di Spagna. A sorpresa, infatti, nel caso dei catalani la casacca sarà di colore rosso scuro.

Barcellona, come sarà la terza maglia 2017-2018
Barcellona, come sarà la terza maglia 2017-2018

Al momento Nike ha preferito non rivelare ulteriori dettagli, ma sembra probabile che il club americano decida di optare per la tecnologia Vapor Nike, ormai sempre più diffusa nelle divise realizzare dal brand di Oregon.

 

Il logo di Nike, che sarà collocato in alto a destra, dovrebbe essere di colore arancione, mentre quello di Rakuten dovrebbe essere presente al centro della maglia nello stile originale dell’azienda di e-commerce. L’ufficializzazione relativa alle caratteristiche del terzo kit del Barcellona dovrebbe arrivare però solo nei prossimi mesi. Sembra probabile infatti che si decida inizialmente di rendere note le caratteristiche della prima e della seconda maglia.

PrecedenteIl 2016 sorride a Moratti: plusvalenza di 12 milioni dalla cessione del 29% dell’Inter
SuccessivoCome tira il Clasico in Italia: record di ascolti per Barça-Real Madrid su Fox Sports
Giornalista, laureata in Linguaggi dei media all'Università Cattolica di Milano. Esperienza soprattutto in siti internet e qualche incursione in TV e sulla carta stampata.