Milan: vertice Fassone - Fininvest sul futuro, ma restano i dubbi sul closing

Mentre i cinesi restano convinti di poter rispettare la scadenza del 13 dicembre – e l’assemblea dei soci del club resta confermata –, tanto che ieri il dg in pectore…

maglia inter grande

Mentre i cinesi restano convinti di poter rispettare la scadenza del 13 dicembre – e l’assemblea dei soci del club resta confermata –, tanto che ieri il dg in pectore Marco Fassone ha incontrato i vertici Fininvest per discutere di sponsor e assetti futuri.

Oggi, intanto, alcune testate tra cui Libero, confermano che i tempi potrebbero allungarsi di un mese circa. Potrebbe essere questo il tempo necessario a Sino Europe per sbloccare i 420 milioni necessari all’acquisto del Milan. La richiesta non è stata ancora formulata, ma si tratta di uno scenario sempre più concreto.

In cambio della proroga, i cinesi sarebbero pronti a versare un’altra caparra tra i 50 e i 100 milioni e a fornire nuove informazioni sull’identità degli investitori. Restano i dubbi, dunque, anche se Berlusconi ha ribadito che «il Milan è stato venduto».

Il posticipo del closing rivoluzionerebbe i piani del mercato invernale e il futuro di Bacca (in dubbio per il Crotone): «Sarebbe bello riaverlo, ma ci sono ostacoli», dice il mister del Siviglia, Sampaoli, dopo la visita del colombiano, «ha detto che per lui non è un bel momento».

Entrambe le parti, insomma, sono determinate a chiudere la vicenda nel migliore dei modi e senza ulteriori dubbi. Al di là della data ciò che conta di più – probabilmente – è che emerge reciproca fiducia e una situazione più solida rispetto a quella che si configurava un anno fa ai tempi del naufragio dell’operazione con mr. Bee.