programmazione stagione calcistica Rai Sport 2017 2018
La Nazionale italiana ad Euro2016 (insidefoto.com)

L’ultima partita del 2016 della Nazionale fa felice la Rai che vince la sfida del martedì sera televisivo: Italia-Germania è stata vista da 7,3 milioni di spettatori, con uno share del 27%. Calato il sipario sugli azzurri, il bilancio annuale degli ascolti tv della Nazionale italiana parla di poco meno di 140 milioni di spettatori incollati alla tv in dodici mesi, in media più di 9,2 milioni a partita. Meglio, molto, del 2015, che aveva racimolato 6,6 milioni di telespettatori per match e del 2014 che aveva nel bouquet il deludente mondiale brasiliano: 9,1 in media e 118 milioni nell’intera stagione per la Rai. Per sconfiggere l’anno che si avvia alla conclusione bisogna tornare indietro al 2012: 11,2 milioni di media, ma lì gli azzurri arrivarono in finale a Kiev.

Nell’analisi dei dati Auditel del 2016 lo spartiacque è l’Europeo, che fa gara a sé. Per il resto, sorpresona: la seconda parte dell’anno con Giampiero Ventura in panchina ha una media spettatori di 7,2 milioni a partita; le prime quattro sfide del 2016 a guida Antonio Conte raccolgono un misero 5,6 milioni per match.

Del resto, erano solo quattro amichevoli. Nel complesso la Nazionale era riuscita ad attirare 22,7 milioni di telespettatori sugli schermi Rai e al vertice della classifica delle più viste si piazza la sfida contro la Germania del 29 marzo con i suoi 6,6 milioni di spettatori e 24% di share. Insomma, 700mila spettatori in meno di quelli raccolti ieri dalla Rai, ma sempre meglio di quanto ottenuto qualche giorno prima, il 25 marzo, contro la Spagna (6 milioni secchi). Quando il ritiro pre-Europeo era già partito le ultime due amichevoli senza grande successo di pubblico, contro Scozia e la Finlandia: 4,9 milioni il 29 maggio e 5,2 il 6 giugno.

Una settimana dopo è partito il torneo in Francia, un exploit. Come forse ricorderete, per la Rai è stato un grande successo di pubblico e le cinque partite dell’Europeo si piazzano nei primi sei posti tra gli eventi più visti dell’anno. In totale sono stati 71,7 milioni i telespettatori che hanno guardato la Nazionale sui campi francesi e solo sugli schermi della Rai. La media è stata di 14 milioni; la partita più vista Italia-Germania, persa ai rigori, con 16,5 milioni di telespettatori. Quella meno apprezzata contro la Svezia di Ibrahimovic e compagni: 11 milioni di spettatori, chiamalo flop.

Da settembre è partito il nuovo ciclo guidato da Ventura. In sei partite, la Nazionale dell’ex allenatore del Bari è stata vista da 43,7 milioni di persone, una media da 7,2 a partita. Le amichevoli hanno tirato meno delle partite da tre punti e nonostante fossero match di lusso contro Francia e Germania entrambe non entrano sul podio delle sfide più guardate dell’era-Ventura. Al top c’è Italia-Spagna, giocata il sei ottobre allo Juventus Stadium, con 8,3 milioni di telespettatori; alle sue spalle altre due partite di qualificazione, contro Macedonia (8,1) e Israele (7,7). Medaglia di legno alla terza partita italo tedesca del 2016, giocata ieri a San Siro, che precede Liechtenstein–Italia (6,6) del 12 novembre. Fanalino di coda proprio il debutto di Ventura, contro la Francia: appena 5,7 milioni davanti alla tv; ma era 2 settembre e c’era aria di vacanza.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here