Nuovo stadio Atletico Madrid. L’Atletico Madrid ha iniziato la sua ultima stagione in cui le gare casalinghe saranno disputate al Vicente Calderon, lo storico stadio dei “Colchoneros”, prima di trasferirsi nel nuovo impianto de La Peineta. Grazie a una partnership stipulata dal club spagnolo con Philips, la struttura sarà dotata della Philips ArenaExperience, un avveniristico sistema di illuminazione LED che farà splendere il terreno di gioco e le tribune di colori diversi.

Prima del fischio d’inizio e al termine di ogni partita, infatti, lo stadio diventerà bianco e rosso, colori sociali del club. Questa nuova tecnologia consentirà inoltre di realizzare un vero e proprio light show ogni volta che i giocatori di Simeone andranno in rete.

A confermare questa importante innovazione è stato proprio il presidente dell’Atletico Madrid, Enrique Cerezo: Ora siamo più illuminati che mai. Il nostro nuovo stadio sarà dotato di un sistema di illuminazione incredibile”.

Per dare un’idea di quello che potrà accadere il club ha diffuso un video:

 

I vantaggi di cui i tifosi potranno godere all’interno del nuovo stadio non sono però finiti qui. I lavori di ristrutturazione, che dovrebbero essere conclusi entro la fine della prossima estate, permetteranno di incrementare la capienza dell’impianto da 20mila a 68 mila.

Alcuni problemi burocratici sorti nell’ultimo periodo hanno però fatto sorgere il dubbio su un possibile ritardo nel trasferimento, ma secondo quanto riporta il quotidiano spagnolo “AS” alcune fonti interne al club avrebbero provveduto a rassicurare tutti: “Stiamo lavorando con il Comune di Madrid ed esiste un unico scenario: questo sarà l’ultimo anno al Vicente Calderon, la prossima stagione giocheremo alla Peineta. E anche con la Comunità autonoma di Madrid esiste una totale unione di intenti, è un progetto approvato da tutte le parti in causa”.

 

Anche il presidente Cerezo non sembra nutrire dubbi all’idea che le scadenze possano essere rispettate senza ulteriori intoppi: “Lo stadio sarà realtà il prossimo anno. Stiamo lavorando di squadra con la Comunità autonoma di Madrid e con il Comune”.

I tifosi Colchoneros sembrano essere già pienamente entusiasti all’idea di potersi spostare in uno stadio in grado di soddisfare le maggiori ambizioni del club iberico. Già in diecimila, infatti, hanno sottoscritto l’abbonamento per la prossima stagione.