nuovo contratto messi barcellona videogioco Messi
L'attaccante del Barcellona Lionel Messi (Foto Insidefoto.com)

Una ristrutturazione aziendale che smorza il ruolo dell’unico italiano nel top management del Barcellona: il nuovo ceo del club Oscar Grau, arrivato a inizio settembre al Camp Nou, ha presentato la neonata organizzazione blaugrana. Come sottolinea il giornale online dedicato agli aspetti finanziari del calcio spagnolo Palco 23, Francesco Calvo, arrivato pochi mesi fa dalla Juventus, resta nel comitato ristretto che guida il club, ma ha perso il controllo sul maketing e gli resta solo la delega al commerciale: la sua capacità di incedere sul fatturato complessivo del Barcellona è diminuita con il nuovo assetto societario.

Al fianco di Grau, infatti, ci sarà un comitato di dieci persone – undici fino a fine anno, quando andrà via il dg Nacho Mestre – nel quale Calvo è di fatto un sopravvissuto anche se senza l’importante ‘competenza’. Secondo Grau, come riporta Palco 23, questo nuovo formato è ideale per “lo sviluppo e l’attuazione del Piano Strategico” della società che guarda dritto al al 2021.

Nuova organizzazione societaria del Barcellona
Nuova organizzazione societaria del Barcellona

Calvo perde un pezzo di potere che sarà integrata in una nuova direzione “Mark FCB” che prenderà “la responsabilità della gestione strategica del marchio Barça a livello globale”; oltre alla gestione del museo. Si tratta di “uno dei più importanti cambiamenti nella struttura della società”, come sostiene il club in una nota.

Il club presieduto da Josep Maria Bartomeu spiega che la nuova organizzazione del club permette di avere un approccio “cross-service” tra i dipartimenti del marketing blaugrana; un lavoro fianco a fianco con le risorse umane, finanza, legale, pianificazione strategica e risk management.

Per quanto riguarda il resto dell’organizzazione, poche le modifiche: Albert Roura continua essere direttore della comunicazione; Pancho Schröder finanziario; Sergi Jerez in sistemi e tecnologie; Román Gómez-Ponti in consulenza legale; Xavier de las Moras per i rischi aziendali; Sabine Paquer come responsabile della conformità e Manel Mangado nel controllo interno.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here