Arkadiusz Milik (Insidefoto)
Arkadiusz Milik (Insidefoto)

Il Napoli incomincia a spendere parte dei soldi incassati dalla Juventus per Gonzalo Higuain: Arkadiusz Milik arriva in Campania a titolo definitivo dall’Ajax in cambio di 32 milioni di euro (più uno di bonus). Il polacco ha firmato con il Napoli un contratto da cinque anni e dovrebbe guadagnare 5 milioni di euro lordi a stagione. A differenza di molte società, il calcolo degli ammortamenti del Napoli non ha un andamento lineare e l’impatto di Milik nel bilancio che si chiuderà il 30 giugno 2017 sarà di 17,8 milioni di euro e cioè il 40% del valore del cartellino, 12,8mln, più l’ingaggio lordo. Il suo peso, ovviamente, scenderà nel corso degli anni perché l’aliquota diminuirà al 30% nel secondo esercizio, poi al 20%, al 7% e al 3%: il 30 giugno 2021, ultimo anno di contatto, inciderà per 5,96 milioni di euro, al netto dei bonus.

Fino ad ora, la società di Aurelio De Laurentiis si era concentrata sostanzialmente sulla cessione del Pipita, andato alla Juventus in cambio di 90 milioni di euro pagabili in due esercizi. Vendendo Higuain il Napoli ha beneficiato di una plusvalenza di 86,3 milioni di euro e l’impatto sul bilancio dei partenopei sarà positivo per 99,89 milioni (alla plusvalenza bisogna aggiungere il mancato ammortamento, 2,59mln, e il risparmio sull’ingaggio lordo, 11mln).

Prima di Milik il Napoli aveva acquistato Lorenzo Tonelli per 10 milioni di euro ed Emanuele Giaccherini per 2 milioni. Tonelli ha firmato un contratto da quattro anni e quindi l’aliquota dell’ammortamento sarà diversa rispetto a quella di Milik: 40% il primo anno, poi 30, 20 e 10. L’ex Empoli dovrebbe guadagnare 1,4 milioni lordi e il suo impatto sul bilancio 2017 sarà di 5,4 milioni di euro. Discorso simile per Giaccherini: arrivato a 2 milioni, ha firmato per 3 anni e il suo costo sarà ammortizzato al 50% nel primo esercizio, poi al 30 e al 20. A giugno 2017 inciderà per 4 milioni: 1 di ammortamento e 3 di ingaggio lordo stimato.

ADL, insomma, ha ancora 46 milioni di euro di cassa da spendere derivanti solo dalla cessione del Pipita alla Juventus, ma a livello contabile i margini migliorano. L’impatto complessivo dei tre nuovi acquisti sarà di 27,2 milioni di euro; quando il solo Higuain questo anno avrebbe inciso per 14mln sui conti azzurri e invece porterà un risparmio di quasi 100 milioni. Adesso la squadra potrà essere ulteriormente rafforzata con innesti in grado di far passare la nostalgia dell’ex numero nove del Napoli.