Mario Gotze (Insidefoto)
Mario Gotze (Insidefoto)

Gotze Borussia Dortmund – Dopo tre anni lontano da casa Mario Gotze torna al Borussia Dortmund: il Bayern Monaco lascia partire il ventiquattrenne nazionale tedesco per 26 milioni di euro. Il club bavarese lo aveva acquistato nell’estate del 2013 per 37 milioni, versando l’intera clausola rescissoria che tutelava il Borussia Dortmund. All’epoca Gotze era un prodotto del vivaio e per il club giallo-nero la sua cessione coincise con una plusvalenza pura.Con il Borussia il trequartista ha firmato un contratto quadriennale che lo legherà al club fino al 30 giugno 2020, tre anni in più rispetto al contratto che valeva fino a ieri con il Bayern Monaco.

Oggi per riportarlo a casa il club spende 26 milioni e pare che riesca a garantire al calciatore un ingaggio da 8 milioni di euro netti a stagione. Se dovessero essere confermate le cifre, Gotze migliorerebbe di un milione a stagione il suo vecchio stipendio stagionale. Gotze con i bavaresi ha vinto tutto tranne la Champions League. Nel corso di queste tre stagioni il suo valore è schizzato fino ai 55 milioni di euro del febbraio 2014 (dato Transfermarkt) per poi scendere al prezzo pagato oggi dal BVB per riportarlo a casa. Il valore potenziale più alto Gotze lo ha toccato dopo la Coppa del Mondo del 2014, quando in finale contro l’Argentina fu proprio lui a segnare il gol partita.

Quando ha abbandonato il BVB il calciatore guadagnava 5 milioni di euro netti a stagione, a soli 21 anni. Oggi grazie all’esperienza accumulata, il Borussia gli garantirà un ingaggio più corposo, fino a otto milioni di euro netti a stagione che al lordo raddoppiano calcolando il costo delle imposte. Se Gotze così non riuscirà ad entrare nella top-20 dei calciatori più pagati al mondo, il trequartista entrerà di certo tra i paperoni della Bundesliga. Un dream team composto da calciatori del calibro di Muller, Lewandowski e Neuer.