Novsk Djokovic / Insidefoto
Novak Djokovic / Insidefoto

Premi slam euro 2016 – Il totale del montepremi per tutti i tornei del Grande Slam vale il 44% circa di quanto messo a disposizione dalla UEFA per le nazionali in gara a Euro 2016. Se i quattro tornei di tennis più importanti al mondo mettono in palio un totale di 133,4 milioni di euro, per la competizione francese la UEFA ha stanziato un budget di 301 milioni di euro. Meno della metà. A pubblicare i prize money delle ultime edizione dei quattro Slam – Australian Open, Roland Garros e Wimbledon 2016 e US Open 2015 – è Repucom in un suo report dedicato alla racchetta. Il montepremi complessivo di Euro 2016, invece, è stato reso noto dalla UEFA nei mesi scorsi.

Convertendo il totale dei premi messi in palio dallo Slam in euro – al cambio di oggi, 30 giugno 2016 – emerge come i quattro tornei di tennis premino meno i loro atleti rispetto a quanto incassato da tutte le federazioni che partecipano agli Europei. Tuttavia, la competizione riservata alle nazionali del vecchio continente si gioca una volta ogni quattro anni; la rincorsa allo Slam parte ogni gennaio in Australia. Ad esempio, nell’edizione precedente a quella in esame per ciascun torneo di tennis (quindi, l’edizione 2015 per i primi tre e la 2014 per gli US Open) il montepremi totale, al cambio attuale, era di 121,2 milioni di euro.

Prize money Grande Slam - infografica Repucom
Prize money Grande Slam – infografica Repucom

In sole due stagioni il più alto livello del tennis mondiale ha messo a disposizione del proprio mondo 254,6 milioni di euro; una cifra molto alta se si considera che il cambio in euro delle diverse valute è stato calcolato dopo il referendum sulla Brexit e la consequenziale svalutazione della sterlina – con Wimbledon che nei due anni in esame ha stanziato 28,1 e 26,7 milioni di sterline.

La UEFA, invece, per Euro 2016 ha aumentato il proprio budget di ben 105 milioni rispetto ai 196 di quattro anni fa in Polonia e Ucraina (+53%) e di 113 rispetto agli Europei 2010 in Austria e Svizzera (+63%). Chi alzerà la Coppa al cielo di Parigi incasserà 27 milioni di euro; Italia e Islanda, entrambe arrivate ai quarti, hanno guadagnato 13,5 milioni. Novak Djokovic che nel 2016 ha già trionfato in Australia e a Parigi ha incassato solo per premio-vincitore 4,5 milioni di euro in questi due tornei; se dovesse centrare il Grande Slam raggranellerebbe altri 5,3 milioni di euro: 9,8 in un solo anno. Ma lui appena una stagione fa si è fatto bonificare solo dall’Australia, da Wimbledon e da New York ben 7 milioni di euro. Perché il circus del tennis non si ferma mai.