sponsor Nazionale Magniflex
Esultanza della Nazionale italiana (Insidefoto.com)

Iniziano stasera i quarti di finale di Euro 2016 con la sfida tra Portogallo e Polonia ed è proprio a partire da questa gara che la Rai inaugurerà una nuova modalità di visione delle gare, l’Ultra HD 4K. Questa novità sarà resa possibile grazie all’accordo stipulato dall’emittente di Stato con Eutelsat e riguarda i sette incontri che mancano alla conclusione del torneo francese fino alla finale in programma domenica 10 luglio a Parigi.

Rai 4K, il nuovo canale temporaneo, sarà visibile alla numerazione 210 della piattaforma satellitare gratuita tivùsat.

Come riporta la testata Digital-news.it, grazie a questa nuova modalità di trasmissione si punta a fornire agli utenti un’esperienza di visione senza precedenti, sfruttando la straordinaria definizione delle immagini Ultra HD. Il progetto coinvolge l’intero gruppo Rai nell’ambito di un’intesa strategica siglata con Eutelsat che metterà a disposizione le proprie risorse satellitari su HOT BIRD, oltre a una serie di servizi di terra realizzati in collaborazione con un pull di aziende tecnologiche di caratura internazionale.

Il pubblico televisivo avrà così a sua disposizione un programma dedicato realizzato grazie alle riprese effettuate con 14 telecamere Ultra HD dell’Uefa in qualità di Host Broadcaster di Euro 2016.

Accedere a tivùsat e vedere l’Ultra HD è semplice e non richiede la necessità di pagare alcun abbonamento: basta avere una parabola orientata su HOT BIRD, 13 ° Est, un televisore Ultra HD certificato tivùsat e una CAM tivùsat HD. Basta attivare la smartcard tivùsat HD inclusa nella confezione della CAM e sintonizzarsi sul canale 210 della piattaforma.

rai europei ultra HD 4K

A commentare gli incontri sulla Rai sarà il giornalista Marco Civoli, che ha raccontato a “Passaggi Magazine”, il progetto di comunicazione fondato sul tema dell’innovazione tecnologica e dei nuovi scenari evolutivi dell’industria dei media, cosa potranno aspettarsi i telespettatori dal lancio dell’Ultra HD 4K: “E chiaro che è un’iniziativa molto forte, unica, e quindi con tutti gli entusiasmi e la curiosità che circonda questo tipo di iniziativa. Per la Rai è certamente nuova e quindi anche da parte mia ci sarà una estrema dose di curiosità e di tensione per scoprire e capire che cosa andremo a commentare”.

Il giornalista ha voluto rivelare anche cosa cambierà nella fruizione degli eventi: “E’ come se tu ti calassi in una realtà che non hai mai visto e quindi è una realtà completamente, non dico diversa, ma letta con occhi che probabilmente dovranno fissare alcuni particolari che magari una immagine tradizionale non ti dà, quindi per adesso veramente mi cogli in un momento di estrema eccitazione ma anche di estrema curiosità”.