Il ds Sean Sogliano ai tempi del Carpi / Insidefoto

Bari ds Sogliano Stellone – Il Bari di Cosmo Giancaspro incomincerà a prendere realmente forma nei prossimi giorni, intanto il neo proprietario del club si muove per scegliere direttore sportivo e allenatore. In questi giorni, con il cambio di azionariato avvenuto solo la scorsa settimana, le voci su chi potesse occupare le due caselle sono state diverse, ma oggi sembra che il cerchio si possa chiudere su due nomi: Sean Sogliano come direttore sportivo e Roberto Stellone per la panchina. Lo riportano diversi giornali pugliesi oggi in edicola. A sembrare una certezza è il futuro di Razavan Zamfir, ds nell’era Paparesta: legato da un contratto, il dirigente sarà destinato ad altro incarico.

Sogliano, attualmente ds del Genoa, potrebbe liberarsi e arrivare a Bari per costruire una squadra in grado di centrare l’ambita promozione in Serie A (sfuggita quest’anno ai play-off). A lui, come riporta l’edizione barese de La Repubblica, si sarebbe arrivati dopo aver appurato l’impossibilità di portare in biancorosso Daniele Faggiano (ds del Trapani) e Guido Angelozzi, in passato ds del Bari attualmente alla corte di Giorgio Squinzi a Sassuolo. “Entrambi però non sono riusciti a sciogliere il vincolo con le società per le quali lavorano”, scrive il quotidiano guidato da Mario Calabresi.

Nei giorni scorsi si era parlato anche della possibilità di riportare a Bari Giorgio Perinetti, dirigente indimenticato dalla tifoseria e protagonista di una delle stagioni più belle della storia di Bari, quella con Antonio Conte in panchina. Tuttavia, Perinetti è attualmente impegnato nel progetto di rilancio del Venezia e sembra essere destinato a restare in laguna.

Giancaspro oggi è a Milano per il suo primo incontro in Lega e dovrebbe sfruttare l’occasione per sciogliere la riserva sulla dirigenza. Se si dovesse chiudere con Sogliano – in passato a Varese, Verona e Carpi – il candidato ‘naturale’ per la panchina sarebbe Giuseppe Sannino, anche se Giancaspro, come sottolinea la stampa pugliese, vorrebbe puntare tutto su Stellone (che, tra l’altro, piaceva molto anche all’ex presidente Gianluca Paparesta). Il neo proprietario del Bari ha ancora qualche ora di tempo per convincere la persona giusta: il mercato è sostanzialmente già iniziato e presto bisognerà partire per il ritiro. Il primo compito del nuovo ds sarà quello di chiudere con Alessandro Rosina: il calciatore vorrebbe restare in Puglia un altro anno.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here