nuovo stadio roma accordo raggi

Nuovo Stadio Roma progetto, la documentazione relativa al nuovo impianto della società giallorossa è arrivata oggi nelle mani della Regione Lazio e del Comune di Roma.

«Oggi la Regione Lazio ha ricevuto copia cartacea del progetto definitivo dello “Stadio della Roma”. Nello stesso momento, una copia identica è stata consegnata al Campidoglio», ha reso noto la Regione in una nota commentando il deposito del progetto definitivo dello Stadio della Roma, predisposto dalla società di James Pallotta e da Parnasi, che sorgerà a Tor di Valle . «Come da comunicazione del 5 agosto 2015, nella quale si richiedevano al soggetto proponente opportuni chiarimenti e integrazioni da far pervenire agli uffici comunali – continua il comunicato ufficiale -, la Regione Lazio resta ora in attesa della conferma del ‘pubblico interesse’ da parte di Roma Capitale per avviare, come prevedono le disposizioni normative, la Conferenza dei servizi, dando piena e trasparente pubblicità a tutte le fasi dell’iter amministrativo. Inoltre è già insediato, come già comunicato negli scorsi mesi, l’Ufficio di scopo predisposto presso la Direzione regionale Urbanistica a cui è stata attribuita la responsabilità del procedimento».

Un altro step importante per la realizzazione del nuovo stadio Roma, dopo la sottoscrizione di un finanziamento con Goldman Sachs nelle scorse settimane. La stessa documentazione consegnata alla Regione Lazio è stata depositata nel pomeriggio al Comune di Roma, che aveva chiesto modifiche ed integrazioni, e che dovrà dare rapidamente un via libera definitivo e solo formale.

Si parla di una sessantina di scatoloni che raccolgono oltre 50mila pagine di relazioni, disegni, tavole, progetti, un dossier «frutto del lavoro congiunto e delle competenze di oltre 500 specialisti del settore, tra ingegneri, architetti e consulenti appartenenti a più di 50 studi professionali nazionali e internazionali», si legge nel comunicato ufficiale della Roma. Materiale che era già stato, inoltre, in parte consegnato (solo quello relativo allo stadio)  a inizio mese al Coni.

«La prossima fase del processo – prosegue il comunicato della società giallorossa – prevede il passaggio formale del progetto dall’amministrazione comunale (Roma Capitale) alla Regione Lazio. La procedura di autorizzazione ha una durata prevista di massimo 180 giorni dal momento in cui viene trasmessa all’approvazione finale del progetto. L’ultimo atto sarà la delibera della Giunta Regionale, con la quale verrà autorizzata la costruzione dell’impianto: da quel momento potranno iniziare i lavori per la realizzazione del progetto». Lavori che, a questo punto, potrebbero iniziare già entro il 2016.

«Questo è un giorno importante per lo Stadio della Roma e per il Progetto Tor di Valle – il commento di James Pallotta -. Il progetto apporterà un significativo impatto economico e sociale per la squadra, per i tifosi, per la Città e per il Paese. Per finalizzare la documentazione è stato fatto un lavoro incredibile, adesso aspettiamo di poter muovere il prossimo passo e costruire uno stadio di cui Roma potrà andare fiera».

 

 

 

1 COMMENTO

  1. Se la politica affosserà questo meraviglioso progetto, un progetto cha darà lavoro a decine di migliaia di disoccupati, sarà la fine del calcio italiano e della credibilità (quella poca che è rimasta) dell’Italia a livello mondiale.