Calcioscommesse Conte assolto – Il commissario tecnico della nazionale italiana Antonio Conte, imputato nel processo sul calcioscommesse per frode sportiva, è stato assolto dal gup di Cremona Pierpaolo Beluzzi. Il più eccellente tra gli imputati dell’inchiesta doveva rispondere il merito alla presunta combine di Albinoleffe-Siena del 29 maggio del 2011.

Conte è stato assolto al termine del processo con rito abbreviato per la vicenda del calcioscommesse per non aver commesso il fatto.

L’allenatore, prossimo tecnico del Chelsea, è stato processato con il rito abbreviato. Per lui, il pm Roberto di Martino aveva chiesto la condanna a 6 mesi e a 8.000 euro di multa. L’ex allenatore della Juventus era già stato squalificato dalla giustizia sportiva per omessa denuncia.

Il gup di Cremona ha assolto, oltre al ct Antonio Conte, anche il suo vice, ai tempi del Siena e ora con lui alla Nazionale, Angelo Alessio. Entrambi erano imputati per frode sportiva per un incontro del periodo in cui dirigevano al squadra toscana.

Calcioscommesse Conte assolto, le parole di Tavecchio

«Apprendo con grande soddisfazione dell’assoluzione di Antonio Conte decisa oggi dal Tribunale di Cremona». Così il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, ha commentato l’assoluzione del commissario tecnico della Nazionale da parte del gup di Cremona. «Finalmente – ha aggiunto Tavecchio – la sua posizione è stata chiarita, la mia fiducia in lui non è mai stata in discussione. Adesso siamo tutti ancora più concentrati sull’Europeo».