Tim premia clienti finale Coppa Italia – Vivere la finale di Tim Cup 2016 da protagonista, con premi messi in palio da Tim e riservati ai suoi clienti. La società di telecomunicazioni, sponsor della Serie A e della Coppa Italia, ha lanciato un concorso in occasione della finale della Coppa nazionale che si giocherà sabato 21 maggio 2016 all’Olimpico di Roma. In campo ci saranno Milan e Juventus e per aggiudicarsi i premi c’è tempo fino al 12 maggio. In totale saranno 42 i premiati, per quattro diverse categorie: Face to Face (sei premi), biglietti (otto), bimbi in campo (22) e Walkabout (sei).

Per partecipare al concorso bisogna accedere al sito finaletimcup.timcalcio.it, registrarsi inserendo i propri dati personali e caricare una foto o un video o una frase per mostrare la propria passione per il calcio, usando gli hashtag #IlCalcioèDiChiLoAma – #milionidipassioni. I clienti Tim potranno partecipare al concorso due volte al giorno, ma di volta in volta potranno scegliere una sola delle quattro categorie. Dopo aver indicato la squadra del cuore (Milan o Juventus, in questo caso) sapranno subito se sono tra i vincitori, oppure no e ritentare.

Nella categoria Face to Face saranno sei i vincitori (più accompagnatori), tre per ogni finalista. Chi si aggiudicherà il premio riceverà la maglia della propria squadra personalizzata e potrà incontrare i campioni di Milan e Juventus. Chi si accontenterà dei biglietti potrà aggiudicarsi uno degli otto ticket a disposizione per godersi la finale dalla tribuna dello stadio Olimpico, anche in questo caso con un accompagnatore. I genitori di bambini tra i 7 e i 10 anni potranno provare a conquistare uno dei 22 posti disponibili per i Bimbi in campo: in palio ci sono tre biglietti a famiglia e la possibilità di vedere il proprio figlio mano nella mano con i campioni di Milan e Juventus. Infine, i vincitori della categoria Walkabout: sei fortunati (sempre più accompagnatori) avranno la possibilità di assistere al match dalla tribuna e fare un tour guidato delle aree solitamente inaccessibili dell’Olimpico. Chi non riuscirà a vincere il proprio premio, ovviamente, potrà ugualmente guardare la finale allo stadio, comprando il proprio biglietto.