Manchester United espansione Old Trafford, il club inglese vuole ingrandire il proprio stadio di casa, ampliando la South End, che nei prossimi giorni sarà intitolata a Sir Bobby Charlton.

La capienza dell’Old Trafford è, oggi, di 75.653 spettatori, un numero che diminuirà di circa 3mila unità per i lavori di ampliamento della zona disabili. Lavori che partiranno nell’estate 2017 (a 10 anni di distanza dalle ultime modifiche importanti, che portarono il totale dei posti da 68mila ai 75mila attuali), stando a Espn.uk, hanno portato alla decisione di rivedere la capienza complessiva dell’impianto. Nel mirino ci sarebbe la South Stand, che il prossimo 2 aprile sarà intitolata a Sir Bobby Charlton.

Distrutta dai bombardamenti nel 1941, ricostruita e riaperta nel post-guerra e poi modificata altre volte, oggi la South End ha una capienza di 9.800 spettatori, la più piccola delle quattro tribune dell’Old Trafford. Inoltre, è anche l’unica disposta su un unico livello. Per questo, l’idea sarebbe quella di aggiungere circa 7.500 posti al di sopra dell’attuale Charlton Stand, portando la capienza quindi all’incirca su quota 80mila.

Manchester United espansione Old Trafford, Wembley nel mirino

Inoltre, potrebbe esserci l’ulteriore possibilità di allargare ulteriormente la tribuna con altri due settori da 4mila posti ciascuno, con il totale dei posti a sedere che si avvicinerebbe ai 90mila, facendo diventare così l’Old Trafford il secondo stadio più grande d’Europa dopo il Camp Nou.

Non esisterebbero nemmeno problemi logistici, prosegue Espn.uk, visto che nella zona intorno all’Old Trafford molte proprietà sono state demolite e il resto sono di proprietà del Manchester United, e nemmeno la ferrovia che passa alle spalle dello stadio sarebbe un problema, con la nuova tribuna che passerebbe sopra l’attuale linea, utilizzata soltanto nei giorni delle partite.

Manchester United espansione Old Trafford, la linea ferroviaria alle spalle dello stadio
Manchester United espansione Old Trafford, la linea ferroviaria alle spalle dello stadio

Un ampliamento strategico, quindi: lo United potrebbe cogliere la palla al balzo, trasformando una riduzione della capienza (per i lavori della zona disabili) in una nuova fonte di ricavi.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here