Serie B a 20 squadre in 2 anni, questo il piano del presidente della Lega Serie B Andrea Abodi presentato ieri all’assemblea di Lega.

Abodi ha parlato all’Assemblea della sua presenza al Direttivo della Lega Pro e di un percorso ormai tracciato con il presidente Gabriele Gravina, che dovrà necessariamente prevedere anche il coinvolgimento di quello federale Carlo Tavecchio e della Lnd Antonio Cosentino.

Vogliamo chiudere entro la fine di marzo una riforma che permetta in due stagioni alla Serie B di scendere a 20 squadre. A questo punto abbiamo il dovere di andare avanti – ha detto Abodi – e mi auguro che possa diventare significativa e decisiva la convergenza con la Lega Pro. La nuova presidenza di Gabriele Gravina ci permette finalmente di iniziare una relazione umana e sportiva normale”.

Nei mesi scorsi, all’indomani della sua elezione alla guida di quella che tornerà a chiamarsi Serie C, Gravina aveva annunciato invece il ritorno a 60 squadre della divisione inferiore.

Nel mese di gennaio, poi, era arrivata un’altra apertura, da parte di Gravina, all’introduzione delle seconde squadre in serie C, con 6 posti possibili già dalla prossima stagione.

Ufficializzate infine anche date e orari di play off e play out 2015/16 che, a differenza delle scorse stagioni, non prevedono orari diurni nei turni infrasettimanali in modo da garantire maggiore visibilità e più presenza di Tifosi.

Confermata comunque la formula con gli spareggi promozione che si disputano a sei squadre, se il distacco fra terza e quarta non e’ superiore ai 9 punti e se quello fra terza e ottava non è maggiore di 14.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here