L’Inter ha ufficializzato l’ingresso di Giorgio Brambilla in qualità di responsabile delle sponsorship in Europa. Lo scrive oggi dall Gazzetta dello sport che precisa anche che quelle mondiali saranno invece gestite da Richard Lamb, che prima si occupava solo dell’Asia e che si trasferirà da Giacarta a Milano.  Lamb gestirà anche le tournée, a partire da quella della prossima estate che vedrà i nerazzurri impegnati negli Usa con tre gare della ICC e due amichevoli, una delle quali contro i DC United. Maria Laura Albini invece è il nuovo responsabile marketing. Prende il posto di Claire Lewis.

Si aggiorna così a 18 il numero di dirigenti nominati da Thohir dal giorno del suo arrivo alla presidenza nerazzurra.

Per il presidente indonesiano oggi ci sarà l’incontro con Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, quello che consigliò a Moratti di “non fidarsi del filippino”.

Oltre alle consuete riunioni in sede con i responsabili delle diverse aree del club, Thohir insieme all’ad Michael Bolingbroke dovrebbe incontrare Barbara Berlusconi sul delicato tema stadio. Più che i pagamenti (che verranno completati entro la settimana) per i lavori in vista della prossima finale di Champions, il club di corso Vittorio Emanuele vorrebbe che il Milan prendesse una posizione chiara sul futuro del Meazza.

Giovedì poi il tycoon presiederà un Cda che dovrà approvare la semestrale. Al momento, la partenza dall’Italia è fissata per venerdì, con il dubbio se Thohir farà a tempo a presentarsi all’Assemblea di Lega, in programma nel mattino. Di certo è allo studio l’idea di incontrare gli altri presidenti, per conoscerli meglio e soprattutto per cercare di sviluppare delle strategie comuni per far crescere il prodotto Serie A. Ma Thohir lavora anche di domenica. Infatti ieri ha cenato con l’azionista di minoranza Massimo Moratti.

I due hanno parlato di questioni di campo, ma soprattutto di futuro assetto societario. Questo infatti rimane il vero nodo per il futuro, visto che l’attuale convivenza con Thohir al 70% e Moratti al 29,5% delle quote nerazzurre difficilmente potrà sopravvivere alla prima vera scadenza del patto parasociale, fissata per il 16 novembre.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here