Thohir nuovi soci Inter, il patron nerazzurro va a caccia di partners in Asia. Dopo le indiscrezioni degli ultimi giorni, il numero 1 della società milanese ha lui stesso confermato la ricerca di nuovi soci.

«L’Inter non dovrebbe dipendere dalla cessione o dall’acquisto di giocatori, deve sviluppare un business commerciale», ha dichiarato Erick Thohir prima di partire per l’Italia. «Per questo ho chiesto a Goldman Sachs di vagliare il mercato cinese. Il modello di riferimento è la Nba, hanno portato il loro campionato in Cina e hanno sviluppato un’intensa attività commerciale e di merchandising. In quel Paese c’è un bacino potenziale di 113 milioni di tifosi ma non guardiamo solo alla Cina, possiamo cercare partner commerciali in tanti altri paesi. Per esempio, abbiamo creato academy in Arabia Saudita, in Cina, Brasile, Stati Uniti. Non c’è nulla di strano», ha proseguito Thohir. Che poi sul rapporto con Moratti ha detto «Le dichiarazioni che ha fatto sono chiare, la partnership sta andando bene. Non c’è alcun bisogno che ripeta nuovamente la mia posizione».

Ammissione di ricerca di nuovi soci che fanno da contraltare alle parole di Massimo Moratti, che conferma la sua volontà, almeno per ora, di non voler vendere le quote. «Thohir cerca nuovi soci? Non lo so, ma sarebbe anche intelligente per completare e rafforzare la società. Le mie quote? Rimane la stessa situazione, la mia posizione nei confronti della società è indifferente: a me fa piace restare, le mie quote rimangono e c’è ancora tanto tempo per decidere. Spero che il legame Inter-Moratti resti solido a lungo. Un Moratti di nuovo presidente? Non si sa mai, ma non certo io», ha concluso l’ex patron nerazzurro.

Thohir nuovi soci Inter, stallo e triumvirato

Una situazione che dà l’impressione di stallo, almeno per ora (oltre al “problema” Pirelli): Thohir vorrebbe un aiuto economico nella gestione, che ad oggi Moratti non ha voluto dare, visto quanto già investito nel passato, e questo spiega il perché dei prestiti, visto che non si potrebbe dare vita ad un aumento di capitale senza diminuire le quote dell’ex presidente.

Al momento quindi la situazione è bloccata, motivo per cui Thohir sta cercando nuovi soci, oltre a Soetedjo (unico rimasto dell’iniziale trio con anche Roeslani). In attesa di capire il futuro di Moratti, l’ipotesi che prende strada è quella di una sorta di triumvirato, con Thohir, Moratti e un nuovo partner importante che possa dar manforte al patro indonesiano.