La Juventus cerca un Consumer Marketing and Fan Relationshiop Management Intern, e per sceglierlo ha lanciato una web series con Randstad, agenzia per il lavoro e suo partner ufficiale.
Il contratto offerto è quello di stage retribuito e la risorsa sarà inserita nella Funzione che si occupa della gestione dei progetti di affiliazione di Juventus (Membership e Club DOC) e della relazione con i tifosi.
Il processo di selezione verrà videoripreso e i contenuti saranno oggetto della web series “Randstad is looking for Ju”.

Il prescelto dovrà essere un laureato in Marketing con ottima conoscenza dell’inglese e buone capacità analitiche oltre che, naturalmente, capacità di lavorare in squadra con orientamento al risultato. Un profilo abbastanza generico che potrebbe raccogliere un numero vastissimo di candidature.
Le mansioni specifiche andranno dall’analisi dei risultati dei progetti al monitoraggio delle interazioni coi fan, fino alla ideazione di nuove azioni di marketing.
Già da un anno la Juventus si è aperta ai social network come azienda lanciando prima la sua pagina Linkedin ed ora questo tipo di nuova iniziativa. L’idea chiaramente è quella di coinvolgere maggiormente i fan, da qui l’approdo della web serie che andrà sul web, mentre allo stesso momento è la stessa Juventus a volersi dare una immagine diversa.
Spesso i club italiani sono accusati (non senza ragioni) di essere chiusi ed impermeabili dall’esterno, soprattutto per quanto rigurada le modalità di recruiting del personale. L’apertura della Juventus non è certo una rivoluzione, ma un primo passo verso un sistema più attento alla possibilità di reclutare talenti disponibili sul mercato e al di fuori dei circuiti di conoscenze classici che alimentano il calcio nazionale.