Diritti tv Porto, i dragoni si fanno ricchi: il club di Oporto infatti ha firmato un contratto per cedere i diritti tv (ma non solo) per 457 milioni di euro con Portugal Telecom, il più costoso contratto mai firmato nel calcio portoghese. Battuti gli eterni rivali del Benfica, che qualche settimana fa si erano fermati a 400.

Il nuovo accordo scatterà dall’1 luglio 2018 e avrà una durata di dieci anni. Non solo diritti tv, dicevamo. Intanto c’è da chiarire un elemento: in Portogallo, infatti, esiste ancora la cessione dei diritti tv singola, squadra per squadra. Motivo per cui ogni club può trattare per le proprie partite, e non accade come negli altri campionati top d’Europa, in cui è la Lega a trattare per i diritti complessivi.

Diritti tv Porto, un contratto complesso

In questo modo, comunque, il Porto ha ceduto a Portugal Telecom diversi elementi: la trasmissione di tutte le partite della prima squadra per il campionato portoghese; la trasmissione di “Porto Canal”, tv del club, per 12 stagioni e mezzo a partire dall’1 gennaio 2016 (fino cioè al 2028); la possibilità di sfruttare gli spazi commerciali all’interno dell’Estádio do Dragão e il ruolo di main sponsor sulle divise della squadra (dal prossimo gennaio fino al 2024, per 7 stagioni e mezza). Un accordo complessivo, quindi, che non riguarda esclusivamente i diritti tv. E che varrà circa 40 milioni di euro l’anno. Niente a che vedere con i contratti tv ceduti negli altri paesi, anche se la cifra complessiva farà comunque sorridere i vertici del Porto.