Lo stadio San Nicola di Bari potrebbe presto prendere forma in un modo diverso rispetto alla cornice attuale. Ad annunciare l’importante novità è stato il presidente della formazione pugliese, l’ex arbitro Gianluca Paparesta, in occasione della cerimonia di riconsegna del plastico originale dell’impianto progettato dall’architetto Renzo Piano prima dei Mondiali del ’90. Per far sì che il progetto vada a buon fine è ovviamente necessaria la collaborazione dell’amministrazione comunale: “Possiamo parlare di “progetto San Nicola”, lo stadio è un asset importantissimo per la società, soprattutto se proseguirà il dialogo con le istituzioni circa la manutenzione e alcune modifiche da apportare per rendere un servizio migliore ai tifosi. Stiamo dialogando con l’amministrazione comunale per una concessione pluriennale del San Nicola.  Questo può consentirci di dar vita ad una progettazione per un investimento molto importante che verrà articolato negli anni, con l’auspicio di dare al pubblico e alla nostra squadra uno stadio all’altezza. Dopo 25 anni questa struttura risente di alcune modifiche”.

Al momento non sembra ci siano particolari intoppi e il percorso prosegue in modo proficuo per entrambe le parti: “Ho sempre detto che lo stadio è importantissimo per la  società, soprattutto se si riesce a prevedere un arco temporale che consenta di fare degli investimenti ammortizzabili nel tempo”.

La crescita della società e della squadra intanto procede con l’obiettivo di tornare il prima possibile in serie A, magari già dalla prossima stagione. Paparesta non ha però nascosto di essere favorevole ad accogliere nuovi investitori che possano essere pronti a collaborare per migliorare i risultati e il fatturato: “Io sono qui, chi mi vuole può cercarmi. Che siano cinesi o americani cambia poco, purché non siano altri personaggi come la brutta esperienza di Tim Burton. Mi auguro che chiunque sia interessato arrivi qui con la voglia di supportare questo progetto o di rilevarlo”.

Secondo le ultime indiscrezioni riportate da Radio Selene – Passione Bari a metà dicembre sarebbe atteso in città un imprenditore cinese per esplorare la possibilità di investire nel territorio. La società di Paparesta, infatti, risulterebbe uno degli “oggetti” più appetibili e per questo sarebbero stati già fissati anche degli appuntamenti con delle banche per capire se la trattativa sia davvero fattibile. La sensazione generale è che comunque qualcosa si stia muovendo e che in caso di risultati positivi da parte della squadra il processo potrebbe avvenire in modo più veloce.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here