Fox Sports chiude

Fox Sports cresce e fa da traino per le entrate pubblicitarie di Fox Channels Italy: i canali sportivi, infatti, sono stati fondamentali nell’aumento del fatturato pubblicitario (+8% complessivo).

Le reti dedicate, tra gli altri eventi, a Premier League e Liga spagnola infatti hanno raggiunto uno share tv dell’1%, con oltre 160mila contatti e +42% sugli abbonati Sky maschi 18/49 anni. Cresce quindi in modo esponenziale anche la raccolta pubblicitaria, aumentata rispetto al 2014 del 40%. Numeri importanti, che fanno da traino (insieme alle performance dei canali Fox Animation e FoxComedy e all’incremento delle iniziative provenienti dall’area digital tra i siti web e On Demand di Sky) alla crescita generale dei canali Fox Channels Italy, la cui raccolta pubblicitaria passerà da 51,7 milioni di euro dell’ultimo bilancio chiuso al 30 giugno 2014 (in calo del 14% rispetto al 2013) fino ad arrivare a 55/60, secondo quanto ricostruito da ItaliaOggi. Raggiungendo, inoltre, il 2% di share tv sul target commerciale 15/54 anni. «La nostra strategia di differenziazione e di premium content ha incontrato il favore dei clienti e del mercato, con andamento positivo», il commento di Alessandro Militi, vice president marketing and sales di Fox International Channels Italy.

Una crescita che passa anche dal nuovo sito, foxsports.it, rivisto e messo online nelle ultime settimane. Un’offerta completa, che accanto a Premier League, FA Cup, Liga spagnola, Bundesliga, Eredivisie e campionato russo, affianca anche basket, pallavolo, rally e UFC. A trainare, ovviamente, sono i big match dei campionati esteri, come il Clasico tra Real Madrid e Barcellona, che giusto qualche settimana fa ha tenuto davanti alla tv 400mila spettatori medi e oltre un milione di spettatori unici.