Pallone d’oro, la sfida è aperta: a giocarsi l’edizione 2015 dell’ambito premio Fifa saranno Cristiano Ronaldo, Lionel Messi e Neymar. Nulla di nuovo, praticamente, visto che i nomi dei tre finalisti erano ampiamente pronosticabili. Di nuovo invece c’è che si tratta di una lotta da 170 milioni di euro complessivi.

Questo è il valore dei tre fenomeni dal punto di vista economico. I due mostri sacri, Messi e Cr7, sono lì in alto ma Neymar piano piano si sta avvicinando, e non solo sul campo, dove alla stessa età segna già con maggiore frequenza dei rivali. Basti pensare che nella classifica degli atleti con maggiore appeal commerciale, redatta da SportsPro, il brasiliano è già davanti ad entrambi. Oppure che i suoi tweet valgono quasi 100mila euro ciascuno, meno soltanto di Ronaldo e LeBron James. Ma l’ex Santos, alle prese anche con i problemi legali per il suo trasferimento in Catalogna, deve farne ancora di strada in quanto a ricavi. Stando alla graduatoria di Forbes, infatti, sia il portoghese del Real Madrid che Messi nel 2015 hanno guadagnato più del doppio del numero 11 blaugrana: rispettivamente 75 e 69 milioni di euro, contro i “soli” 29 del brasiliano.

Pallone d'oro 2015: Cr7, Messi e Neymar
Pallone d’oro 2015: Cr7, Messi e Neymar

 

Cristiano Ronaldo

Nike, Tag Heuer e Herbalife. E poi Clear, Toyota, Emirates. Questi alcuni dei marchi che si sono legati a Cr7 nel corso degli anni. Senza dimenticare che il portoghese ha anche creato una sua linea di profumi e mutande, oltre ad essere stato pure il protagonista di un docu-film a lui dedicato. Partito da Madeira, oggi è uno che si può permettere di regalare al suo agente un’isola per il matrimonio, non propriamente una cosa da tutti. Per Forbes il portoghese, forse il più “debole” per la corsa al Pallone d’oro 2015, ha incassato 25 milioni di euro dagli sponsor, ai quali vanno aggiunti gli oltre 45 di salario. Forte anche di una potenza sui social network: 102 milioni di like su Facebook e 35 mllioni di followers su Twitter aiutano anche i ricavi.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo

Lionel Messi

Adidas, Electronic Arts e Gillette invece sono i maggior sponsor dell’argentino, senza dimenticare pure Samsung e Tata Motors. Magari non sarà appariscente come il rivale di sempre, però pure la Pulce incassa, e nemmeno poco: 20 milioni di euro complessivi più i quasi 50 che versa il Barcellona. Ingaggio che potrebbe addirittura aumentare, se solo Leo si decidesse ad accettare l’offerta da un milione a settimana che sarebbe arrivata sul suo tavolo dal Manchester City. Ma cosa sono 4 milioni mensili se se ne guadagnano già 3? Intanto per il pallone d’oro numero 5 Leo pare abbia già fatto spazio nella bacheca.

Lionel Messi
Lionel Messi

Neymar

Il brasiliano è il più giovane, ma non per questo il più sprovveduto. Già dal 2010 gli sponsor sono iniziati ad arrivare, prima Panasonic (2.4 milioni di dollari annui fino al 2017), poi nel 2011 Nike (fino al 2022), tra gli altri poi Claro (compagnia di telecomunicazioni), Volkswagen, PokerStars e pure la Konami, visto che il volto di Neymar compare sulle copertine di Pes2016. Proprio dove fino a qualche fa c’era Ronaldo.

Neymar
Neymar

E l’attaccante blaugrana potrebbe sostituire il portoghese come uomo immagine pure alla Nike: in vista dei Giochi di Rio, infatti, l’azienda americana starebbe pensando di dare più spazio al talento di casa, che poi rimarrebbe la punta di diamante del marketing della casa del “baffo”. Nonostante tutti i problemi col fisco in Spagna. Già oggi, comunque, a Neymar non va male: 29 milioni complessivi, 16 dagli sponsor e 13 di ingaggio. Numeri destinati a salire, soprattutto se continuerà a segnare con la stessa frequenza di oggi, addirittura più alta di quella dei due rivali alla stessa età. E il sorpasso ai mostri sacri non è più un’utopia.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here