Dopo gli attentati che pochi giorni fa hanno colpito Parigi causando decine di morti, l’allerta in tutto il nostro Continente è massima e si lavora quindi per garantire la sicurezza dei cittadini. Dopo che l’amichevole di ieri tra Germania e Olanda, che era in programma ad Hannover è stata annullata per il sospetto che potesse scoppiare un’altra bomba, si prova però a tornare alla normalità. La Bundesliga, infatti, ha annunciato di avere intenzione di non fermarsi nonostante la forte preoccupazione.

Al momento, le massime autorità sportive in Germania escludono cambi di programma. Il presidente ad interim della federcalcio tedesca (Dfb), Reinhard Rauball, ha infatti assicurato che si scenderà regolarmente in campo.

Rauball è anche il presidente della lega calcio (Dfl) e il numero uno del Borussia Dortmund, la squadra che venerdì andrà in trasferta ad Amburgo nel match che aprirà il programma della giornata di Bundesliga. L’Amburgo ha confermato che la partita si giocherà “come previsto, nonostante i recenti eventi”.

Nella giornata di sabato, invece, sono in programma sei partite di Bundesliga compresa la sfida fra lo Schalke e i campioni in carica del Bayern Monaco in notturna. Altre due gare si giocheranno domenica. Diversi club, tra cui l’Amburgo, hanno già confermato che le misure di sicurezza saranno comunque rafforzate non solo per salvaguardare chi sarà chiamato a scendere in campo, ma ovviamente anche per rassicurare chi sceglierà di assistere alle gare dagli spalti.

Rainer Koch, anch’egli presidente ad interim della Dfb, ha evidenziato che il calcio così come le altre manifestazioni sportive e i grandi eventi dovranno prendere atto della nuova situazione che si è venuta a creare dopo i tragici fatti di Parigi. “Dobbiamo prepararci di conseguenza ed essere consapevoli che questa è una situazione pericolosa”, ha spiegato Koch. Una situazione che ormai i giocatori della nazionale tedesca conoscono molto bene.

Il presidente dell’Hannover, Martin Kind ha però esortato la Dfl ad adottare un piano comune per tutti i club alla luce degli attentati che, ha affermato, “cambieranno il calcio e ci presentano nuove sfide”. Il capo della polizia, Rainer Wendt, ci ha però tenuto a precisare che la cancellazione dell’amichevole di Hannover non significa che ci sia una minaccia ancora più grande per le partite della Bundesliga. “Alcune azioni sono già state intraprese, siano esse visibili o meno, come conseguenza di questa situazione generale. Le partite della Bundesliga e il programma completo della giornata possono essere gestite dalla polizia”, ha assicurato il responsabile delle forze dell’ordine.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here