Dove vedere Argentina – Brasile, la gara in diretta su Gazzetta TV. Argentina – Brasile è una gara che già di per sè regala spettacolo per chi ama il calcio, ma nel caso della sfida in programma domani notte i motivi di interesse saranno diversi, non solo per quanto riguarda i tanti campioni in campo, ma anche per l’importanza della sfida in cui le due rappresentative sudamericane non possono sbagliare nè per la classifica nè per il morale. Proprio per questo Gazzetta Tv ha voluto garantirsi la diretta esclusiva del match che andrà in onda domani notte all’1 in uno stadio leggendario come il Monumental.

Come spesso capita nei match che vedono in campo le due formazioni fare pronostici è praticamente impossibile, ma per i due ct l’esito potrebbe essere determinante e cambiare il destino delle due panchine.

Carlos Dunga avrà finalmente a disposizione Neymar, mentre per il Tata Martino fare la formazione sarà certamente più difficile: la situazione per l’alibceleste di piena emergenza con le assenze di giocatori importanti come Messi, Aguero e Tevez (infortunio al ginocchio, out da ieri). I momenti sono quindi certamente diversi, ma delicati per entrambe: un passo falso, infatti, per ognuna delle due nazionali potrebbe scatenare polemiche e polveroni sconsigliabili in una fase così importante della stagione.

Dunga, forte del recupero di un giocatore importante come Neymar, ha contribuito ad alzare i toni a poche ore dalla sfida e l’ha addirittura definita “una guerra”, con la consapevolezza che il brasiliano sta attraversando uno dei momenti migliori della sua carriera come dimostrano le magie di cui è stato protagonista con la maglia del Barcellona recentemente. Martino ha invece scelto il basso profilo, proprio perché oltre alle assenze è alle prese con le condizioni fisiche di Pastore (fastidio al polpaccio). L’unico conforto è Higuain, caricato a molla dallo strepitoso avvio con la maglia del Napoli e pronto a vendicare l’esclusione (punitiva) dalle precedenti convocazioni. Il Pipita rischia di doversi caricare la squadra sulle spalle solo soletto. Le possibilità che l’Apache possa essere della partita sono poche, anche se lui assicura: «Farò di tutto per giocare, voglio esserci». Carlitos lunedì ha ricevuto dal quotidiano Clarin il premio di miglior sportivo argentino dell’anno. Un 2015 che Tevez sogna di chiudere in grande anche con la Seleccion.

Per Gazzetta Tv, che tra qualche mese si prepara a festeggiare il primo anno dalla sua fondazione, poter trasmettere una sfida importante come Argentina – Brasile è quindi un risultato importante, anche se ora l’auspicio è quello di poter avere anche un riscontro da parte del pubblico. Gli ascolti, infatti, finora sono stati tutt’altro che esaltanti e quanto accaduto finora sembra dimostrare che poter contare su un marchio importante come quello della “rosea” non è sempre sinonimo automatico di successo. L’unico evento che aveva dimostrato di essere apprezzato dal pubblico era stato la Coppa America in estate e chissà quindi che una sfida come questa che vede di fronte due vere leggende del calcio sudamericano non possa portare all’inversione di rotta tanto attesa.