Pressioni su un arbitro per Real Madrid Barcellona. Un guardalinee avrebbe subito pressioni per favorire il Real Madrid nel Clasico contro il Barcellona.

La notizia è stata riportata dal Mundo Deportivo che ha ripreso una denuncia della radio spagnola Cope depositata alla Procura Anti-Corruzione di Barcellona. La Guardia Civil sta studiando il caso.

L’avvocato Jacinto Vicente Hernández ha presentato una denuncia presso la Procura Anti-Corruzione di Barcellona secondo cui un primo assistente dell’arbitro avrebbe subito pressioni, presumibilmente dal Comitato Tecnico Arbitri per favorire il Real Madrid nel Clasico del prossimo 21 novembre contro il Barça.

Secondo la denuncia, la persona del Comitato che ha chiamato l’arbitro sarebbe Jose Angel Jiménez Muñoz Morales, attuale membro del Comitato Tecnico Arbitri e presentatosi come numero 6 della Falange spagnola nelle elezioni della Comunità di Madrid nel 1999.

L’assistente dell’arbitro non avrebbe voluto rivelare il suo nome per paura di rappresaglie. Il rapporto specifica anche che non è la prima volta che un arbitro subisce pressioni in questo senso e indica esplicitamente che il guardalinee denunciante vuole rimanere anonimo per paura di rappresaglie.

Nella chiamata presunta, risalente al settembre scorso, Munoz de Morales avrebbe detto che al Bernabeu si dovrebbe “cercare di guidare in un certo modo, definito lesivo degli interessi di uno dei club, ovvero il Barcelona “.

I membri della Guardia Civil stanno indagando in un caso che accende le polemiche ad un mese da Real Madrid – Barcellona.