Trofeo Berlusconi 2015 – L’hanno ribattezzato il Derby di Expo e bisogna dire che lo slogan è molto azzeccato dando così un patente di nobiltà al Trofeo Berlusconi 2015 che si disputerà a San Siro oggi alle 18.

Sì, perché al di là della geniale trovata di marketing (quale squadra meglio dell’Inter da invitare per celebrare la milanesità nell’anno dell’Expo nel capoluogo lombardo?), il derby che andrà in scena settimana prossima è il simbolo del declino di Milano nello scenario calcistico internazionale.

In primo luogo perché la data scelta è una data di match di Champions League. Quindi il Milan, fuori dalle coppe, ha dovuto trovare un’antagonista che fosse anch’essa fuori dalle coppe. Il Milan insomma non ha potuto invitare nessuna delle squadre che dominano il panorama continentale e così quale miglior avversario che l’Inter nell’anno dell’esposizione universale. Una tristezza infinita per la città di Milano, che con Madrid ha il record di coppe di campioni vinte nella storia (10).

Una tristezza ulteriormente ingigantita dal fatto che il Trofero Berlusconi 2015 si giocherà alle 18 di un giorno lavorativo. Un orario imposto e non scelto dagli organizzatori perché l’Uefa non gradisce sovrapposizioni alle partite di Champions League. In questo senso sarà curioso capire la risposta del pubblico (magari sarebbe intelligente invitare i ragazzi della scuole di Milano e provincia per non trovarsi di fronte a un San Siro deserto o quasi). Ma soprattutto non si può non notare la differenza dagli anni in cui il Trofeo Berlusconi, che tradizionalmente metteva di fronte Milan e Juventus poco prima dell’inizio del campionato (in virtù dell’asse di natura politica tra rossoneri e bianconeri), non solo faceva il pienone al Meazza ma era anche un banco di prova attendibile per quale delle due corazzate stava iniziando meglio la stagione, che spesse volte culminava per una delle due in titoli nazionali o internazionali.

Infine una notazione tecnica. L’Inter giocherà in anticipo la nona giornata successiva nel week end seguente affrontando il Palermo in trasferta sabato 24 alle 20.45. Mancini ha fatto buon viso a cattivo gioco a questa iniziativa in nome delle necessità commerciali del club, ma sicuramente non ha gradito la notizia di dover scendere in campo nel derby del Trofero Berlusconi 2015 a tre giorni da una difficile trasferta di campionato. Il rischio quindi è che mandi in campo un’Inter baby per risparmiare i titolari per Palermo. Ingigantendo ancora di più il senso di nostalgia.