Dopo la Serie A e la Premier League, su Calcio&Finanza pubblichiamo i dati relativi alle sponsorship di maglia per quanto riguarda la Bundesliga.

Il dato è di tutto rispetto. Considerato che la Premier in questa particolare classifica resta irraggiungibile, la Bundesliga può contare su 143 milioni di euro di ricavi totali per la stagione in corso.

Ci sono due considerazioni preliminari da fare. La prima: a differenza di altre realtà come Spagna o Italia, nella massima serie tedesca ogni club ha un main sponsor sulla propria maglia. La Bundesliga può quindi registrare una difficoltà inferiore a piazzare contratti di sponsorship più o meno remunerativi e, allo stesso modo, le aziende sono interessate alla visibilità che tale campionato è in grado di garantire. La seconda considerazione riguarda il possibile effetto trainante del Bayern Monaco, che ha da poco rimodulato il proprio contratto da 30 a 40 milioni di euro a stagione.

bundesliga sponsor maglia
Bundesliga, gli sponsor di maglia nel dettaglio

Attualmente, è difficile dire quando l’effetto traino si realizzerà, cioè se e quando gli altri top club della Bundesliga proveranno a rincorrere il Bayern, dal punto di vista contrattuale. C’è da considerare la possibile chiusura dei rubinetti della Volkswagen verso il club controllato del Wolfsburg, anche se dall’azienda hanno fatto più volte sapere che questa ipotesi non si verificherà.

Nel frattempo, Bayern e Wolfsburg restano irraggiungibili al top, con il primo e secondo posti della classifica delle sponsorship di maglia. Nella seconda fascia, staccatissimi, altri due club storici del campionato tedesco: lo Schalke 04 targato Gazprom e il Borussia Dortmund con Evonik: da notare l’enorme differenza tra i gialloneri e il Bayern, due squadre che negli ultimi anni hanno lottato spesso gomito a gomito per i titoli in Germania e perla finale di Champions League a Wembley nel 2013.

esiste poi una fascia estesa che comprende la maggior parte dei club, compreso l’Amburgo, che ha appena rinnovato l’accordo con la Emirates. In coda le neopromosse Ingolstatd (che ha alle sua spalle la Audi) e il Darmstadt. 

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here