La Liga prosegue nel proprio processo di espansione. Dopo aver inaugurato, meno di un anno fa, un ufficio commerciale a Pechino, la lega iberica raddoppierà la propria presenza in Cina, a Shanghai. Non solo, ma avrà nuove sedi di rappresentanza a Johannesburg e a New York.

Secondo quanto emerge dalla stampa spagnola, la Liga avrebbe già avviato il processo di selezione del personale: l’apertura dei nuovi uffici è dunque da considerarsi come molto vicina. “E in tre o quattro anni cresceremo anche con la nostra presenza in Africa” ha rilanciato il numero uno della Liga, Javier Tebas, durante l’ultimo convegno londinese “Leaders, The Sport Business Summit”.

In Cina, dove la Liga è già presente, ad occuparsi dell’ufficio è Sergi Torrents, che arriva dal mondo del marketing sportivo. La scelta di professionisti con esperienze di questo tipo simboleggia la volontà della Liga di esplorare nuovi mercati, con l’obiettivo primario di trovare nuovi contratti in materia di diritti tv. Non è un caso che ad esempio la SuperSport, che detiene l’esclusiva per la Liga in tutta l’Africa (tranne quella del Nord), abbia sede proprio in Sud Africa, dove la lega sta per sbarcare. E non è un caso che si sia deciso di rafforzare la presenza in Cina con un doppio ufficio: l’obiettivo è osservare da vicino la Premier, una vera e propria potenza nel continente asiatico, e magari eroderne una fetta di mercato.

Per far girare meglio il brand della Liga nel mondo, è stato anche varato il programma Ambassadors, che prevede l’suo di vecchie glorie del calcio transitate per la massima divisione spagnola, che serviranno per esportare il “prodotto Liga”: “Lavoreremo per avere ancora più ambasciatori: organizzeremo molti eventi all’estero”, ha spiegato Tebas, nel presentare un progetto che comprende grandi nomi del passato recente come Patrick Kluivert, Roberto Carlos e Luis Figo. 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here