Gestione stadio Ferraris Genoa. L’auspicata chiusura del passatto del Ferrari dal Consorzio Stadium alla società blucerchiata e al Genoa è rimandato. Mancano gli ultimi documenti e quindi non si riuscirà a chiudere in tempo per la partita con l’Inter.
In particolare non sono ancora stati perfezionati i documenti firmati da da Comune, Corte Lambruschini e Villa Rostan, anche se ormai dal punto di vista sostanziale tutto è stato definito. L’ente che d’ora in avanti gestirà lo stadio si chiamerà “Luigi Ferraris srl”, interamente partecipato da Sampdoria e Genoa, intenzionate a migliorare una struttura che oggi presenta parecchie lacune.
Lunedì, invece, nelle sale del Comune di Bogliasco a meno di imprevisti verrà messa la firma sul nuovo contratto che affida la concessione del Mugnaini e del vicino “Comunale” alla Sampdoria fino al 2072. In questo modo il club potrà cominciare ad effettuare i lavori per l’ammodernamento di tutta l’area del Poggio.
Un importante doppio passo avanti per le società genovesi che in questo modo possono iniziare a collaborare per migliorare le strutture ed offrire servizi migliori ai loro tifosi puntando così su un deciso aumento dei propri introiti legati alla biglietteria e di quello che viene complessivamente definito “match day” oltre alle attività direttamente collegate allo stadio.