Il Bari, in attesa dell’agognata promozione dai cadetti con Maniero e compagni, e’ già nella massima serie, con la formazione di calcio femminile guidata dall’allenatrice Isabella Cardone.

Questa mattina, nella sala conferenze dello stadio San Nicola, sono state presentate le nuove giocatrici della Fc Bari Pink 1908, alla presenza del vicepresidente Romeo Paparesta, dell’amministratore delegato Fabio Montinari e del mister Isabella Cardone, dopo il ripescaggio in A (lo scorso torneo si era chiuso con una bruciante retrocessione).

A prender la parola subito è stato il vicepresidente del Bari, Romeo Paparesta, che ha detto: “Queste ragazze cercheranno di portare in alto sempre di più il nome di questa società. Abbiamo portato avanti un progetto della Lega e della Federazione. Per la Football Club Pink Bari 1908 sara’ un anno importante in cui di dovrà capovolgere quanto fatto l’anno scorso“.

 

E’ sembrato molto entusiasta anche Fabio Montinari, pilastro della selezione barese dell’ordine dei commercialisti e neo amministratore delegato del club femminile, che in conferenza stampa ha detto: “Sono molto orgoglioso di far parte di questa società perchà sono, da sempre, un tifoso del Bari. Tutte le ragazze hanno scelto Bari con grandissimo entusiasmo questo progetto che parte dall’esperienza maturata in questi anni e che, piu’ che mai, fa affidamento allo sviluppo del nostro settore giovanile“.

Gli fa eco il tecnico Isabella Cardone, alla sua seconda stagione alla guida della squadra. “Devo ringraziare la società per l’opportunità datami, sono arrivate calciatrici giovani ma già con parecchi campionati alle spalle. Ho individuato ragazze che possono farci fare il salto di qualità. Il 17 ottobre inizia il campionato (sul campo di Bitetto)e c’è già tanta voglia di riscattare la precednete stagione anche se credo non sia stata un anno fallimentare. Un grazie va al presidente Paparesta che ha creduto fortemente in questo progetto e con lui si è gettate le basi per un futuro che possa portare risultati importanti al calcio femminile barese”.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here