Parma affiliazione serie d – A Parma ormai si attende di sapere non tanto dove si giocherà (in Serie D), quanto chi delle due società scenderà in campo. Da una parte c’è il Parma 1913, formato da due newco (una di imprenditori, tra cui Barilla, e una di azionariato diffuso), dall’altra c’è il Magico Parma di Giuseppe Corrado, imprenditore e ad del gruppo The Space.

Alle 12 di oggi scadeva il termine imposto dalla Federcalcio per consegnare i documenti di richiesta di affiliazione. I tempi però sono destinati ad allungarsi ancora: la decisione sull’affiliazione, che spetta alla Figc, dovrebbe arrivare non prima di lunedì 27 luglio. 

In città, in molti danno per favorito il Parma 1913, che oltre ad aver consegnato l’assegno da 300mila euro come da regolamento per l’affiliazione, ha ricevuto due lettere di sostegno, una del sindaco di Parma Federico Pizzarotti e uno del Centro di Coordinamento Club del Parma. Secondo quanto rivelato dal sito Parmafanzine, anche Magico Parma ha consegnato l’assegno, ma non risulta alcuna lettera da parte del primo cittadino a sostegno dellì’impresa.

Che la cordata con Nevio Scala presidente sia in vantaggio, lo si capisce anche da altre notizie che trapelano dalla città emiliana. Due in particolare sono le notizie. Di una vi abbiamo dato conto il 23 luglio su Calcioefinanza, e riguarda una richiesta di utilizzo del centro tecnico di Collecchio fino al giugno 2017: la richiesta, pervenuta alla curatela fallimentare della Eventi Sportivi, arriverebbe proprio dal Parma 1913. E poi ci sarebbe la conferma, giunta da parte della stessa società, di un accordo raggiunto con Sky per la trasmissione delle proprie gare sul satellite. 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here