Il Real Madrid ha annunciato di aver firmato un accordo commerciale con la EA Sports, colosso dei videogiochi che produce la serie di Fifa, per le prossime tre stagioni. In che modo si tradurrà questo accordo? Semplice: i giocatori del Real Madrid saranno semplicemente “fatti meglio”. La grafica utilizzata per i volti, le maglie, le esultanze dei blancos sarà di qualità leggermente superiore, perché i calciatori del Real – a partire da Ronaldo, Benzema e James Rodriguez, ma anche Modric e Sergio Ramos – si sono sottoposti al trattamento speciale della EA, che per per loro ha messo in campo le migliori tecnologie di riconoscimento facciale e di simulazione, passandoli sotto uno scan 3D. Anche lo Stadio Bernabeu sarà rappresentato in maniera più dettagliata rispetto agli stadi che non avranno un accordo speciale con la casa di videogame: l’azienda americana ha realizzato un filmato ad hoc sulle espressioni e i gesti dei giocatori madridisti e sullo storico impianto madrileno.

Farà parte dell’accordo anche l’installazione da parte di EA Sports di alcune zone di “gaming” intorno al Bernabeu per i tifosi che potranno così giocare al nuovo titolo FIFA16 prima delle gare del club. E le esultanze virtuali dei giocatori saranno riprodotte sugli schermi dello stadio quando il Real giocherà in casa.

I giocatori del Real hanno avuto la fortuna di provare il nuovo FIFA16: Varane, Illarramendi, Danilo e Nacho si sono affrontati nel gioco che uscirà in vendita solamente a settembre. Hanno tenuto in mano i joypad per soli tre minuti: il più forte – racconta Marca – si è dimostrato il centrale francese, che ha segnato una rete a Danilo, l’unica delle due mini-gare disputate tra i giocatori del Real. L’altra curiosità raccontata dal rappresentante commerciale di Ea Sports è il dato relativo alle partite disputate online con il Real Madrid protagonista: il club campione d’Europa 2014 è stato utilizzato in 387 milioni di partite, nel corso delle quali sono stati segnati 950 milioni di gol virtuali.