Il brand Messi. Il calciatore argentino, che contende nel cuore dei tifosi il titolo di miglior giocatore al mondo al portoghese Cristiano Ronaldo e nella storia quello di miglior giocatore di sempre a Diego Armando Maradona e Pelè continua a crescere non solo in campo ma anche nel proprio valore commerciale.

Lo dice una stima della società Euroamericas, specializzata in marketing sportivo, che ha elaborato un suo modello di calcolo secondo il quale il brand Messi vale 160 milioni di euro, con un aumento di 30 milioni di euro solo nel 2015.

L’azienda ha applicato un metodo per stimare i valori dei giocatori come “brand” per la prima volta e in maniera innovativa, a partire dal 2010.

Il valore del marchio è calcolato attraverso una metodologia scientifica sviluppata da Gerardo Molina, sport business engineering specialist chiamato SPD. Con questo schema socio-economico vengono valutati la fama, popolarità, il prestigio e la vita quotidiana di un giocatore sotto sei dimensioni.

Nel dettaglio si tiene conto di:
– Reddito salariale. (Escludendo sponsorizzazioni pubblicitarie)
– Mediatizzazione.
– Esposizione su Internet.
– Social networks.
– Titoli vinti
– Età
– Impatto sociale.
Su una scala da 0 a 10, il marchio Messi SPD raggiunge 9,5 punti.

Il calciatore argentino ha una grande esposizione nei principali media tradizionali, milioni di visualizzazioni da record su YouTube, è la figura di calcio con il maggior numero di riferimenti nei principali motori di ricerca. Ed è tra i marchi con più seguaci sui social network. Messi è il marchio più costoso del mondo e il più visibile in tutto il mondo.

 

PrecedenteParma, il giudice fallimentare fissa il debito sportivo a 22,2 milioni di euro
SuccessivoNapoli, niente restyling del San Paolo e niente stipendio per gli steward
Un bresciano a Manchester. Tra giornalismo economico e football scouting