Solo pochi giorni fa si è parlato molto del ruolo che l’Adidas avrebbe ricoperto nel possibile, e tanto auspicato dai tifosi, ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan. La società rossonera è sponsorizzata da anni dal marchio delle tre strisce, e questo, se il giocatore avesse firmato un accordo con la casa tedesca, avrebbe facilitato e non poco il rientro a Milano del giocatore svedese.

Ibra: Adidas o Nike?

Facciamo un passo indietro di qualche mese. A novembre Zlatan, in scadenza di contratto con la Nike, decide di scendere in campo, durante una partita di Champions contro l’Ajax, con un paio di scarpette Adidas che anche se debitamente “camuffate” non sfuggirono agli appassionati e ai fotografi. Ovviamente la cosa non fu fatta involontariamente ma fu un vero e proprio “ricatto” commerciale. Si perché l’azienda del baffo riteneva il giocatore troppo vecchio per rinnovargli il contratto alle cifre richieste dallo stesso( intorno ai 2,4 milioni di euro), proponendogli da parte loro un rinnovo decisamente inferiore( intorno agli 800 mila euro). Ibrahimovic lo conosciamo, non accetta di essere “messo sotto” da nessuno, sia all’interno del tappeto verde che al di fuori. Lo svedese infatti in tutta risposta ha deciso di sfoggiare in quella partita degli scarpini del principale marchio concorrente alla casa dell’Oregon, l’Adidas. Ad oggi quindi tutto sembrava indirizzare il giocatore verso l’azienda tedesca, la quale sarebbe stata disposta a dare ben di più degli 800 mila euro proposti dalla Nike per il rinnovo, e di conseguenza favorire il passaggio di Ibra al Milan. Nelle ultime ore però ci sono state delle importanti news sull’argomento, il Psg ed il giocatore, dopo l’incontro avvenuto negli ultimi giorni, sembrano voler proseguire la loro avventura tenendo fede al contratto, che scade il 30 giugno dell’anno prossimo. In aggiunta a ciò, secondo i media svedesi e francesi, l’azienda americana avrebbe contattato l’enturage del giocatore per proporgli il rinnovo del contratto. Ilriavvicinamento tra le parti si era già intuito domenica, quando Zlatan durante la partita con la sua nazionale contro quella del Montenegro, ha indossato nuovamente scarpini Nike.

2,5 milioni l’anno per quattro anni

Secondo questi giornali, le quali citano fonti vicine sia a Nike sia all’attaccante, la Nike avrebbe offerto all’asso del Psg un contratto di quattro anni da 2,5 milioni di euro a stagione. Questo accordo ha preso in contropiede tutti, dato che anche lo stesso Raiola pochi mesi fa aveva dichiarato che la spaccatura tra il suo giocatore e l’azienda americana era totale, e come sempre nel suo stile, aveva aggiunto che non sarebbe stato Ibrahimovic a perderci dalla separazione ma bensì il contrario. Evidentemente le parole dell’agente hanno convito la Nike, dato che pare abbia deciso di soddisfare le richieste del giocatore. Queste notizie non faranno di certo felici i tifosi milanisti, dato che un ritorno di Zlatan sarebbe stato accolto a braccia aperte, ma ormai l’affare sembrerebbe sfumato