Nike, una delle multinazionali che opera nel settore dell’abbigliamento sportivo, si è dimostrata alla fine del 2014 e all’inizio del 2015 ancora la migliore in termini di vendite e di valorizzazione del marchio. Da anni ormai si assiste alla lotta tra Nike e Adidas per conquistare, l’una a discapito dell’altra, fette di mercato nel mondo. A conti fatti però, sembrerebbe che, le strategie di marketing messe a punto e utilizzate dalla Nike abbiano prodotto lo scorso anno un aumento del valore del marcio del 21% rispetto all’anno precedente. Con tale risultato, la multinazionale americana diventa così il marchio di abbigliamento sportivo più grande al mondo.

A confermare tale posizione nel mondo dell’abbigliamento sportivo da parte della Nike, è la tradizionale relazione effettuata sui brand dalla società di consulenza, Millward Brown. In questa speciale classifica, rispetto all’anno precedente, la Nike ha confermato il primo posto aumentando il divario con le altre grazie al valore del marchio che è giunto a  26,500 milioni di euro. Tale risultato, ha consentito alla multinazionale americana di superare non solo l’Adidas ma che aziende importanti come  Zara o H & M. 

Gli ottimi risultati registrati nel 2014 e all’inizio del 2015 dalla Nike sono dovuti principalmente da due fattori. Il primo riguarda i Campionati del Mondo in Brasile. In quella competizione, la Nike ha guadagnato una significativa esposizione e l’impatto che ha avuto sui tifosi delle varie nazionali, attraverso campagne di  ambush marketing, le ha consentito di far registrare un aumento delle vendite superiori a chi figurava invece nella competizione come main sponsor.

Il secondo fattore, che ha consentito alla multinazionale americana di ottenere ottimi risultati in termini di valorizzazione del brand, riguarda il mercato femminile. Soprattutto nell’ultimo anno e mezzo, la Nike ha effettuato delle campagne pubblicitarie volte a conquistare il campo dello sport femminile, mettendo al centro dello sport le donne. Un esempio di tale strategia è la sponsorizzazione alla Nazionale di calcio femminile degli Stati Uniti per i prossimi Mondiali.

L’obiettivo della Nike  è quello di centrare i 2 miliardi di dollari di vendite dal comparto femminile entro il 2017. In un mercato valutato in tutto circa 15 miliardi di dollari, raggiungere nel giro di due anni 2 miliardi di vendite è un obiettivo importante ma che se riesce, consentirà alla Nike di mantenere il primato per ancora molti anni.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here