Il Parma rischia di subire un’altra penalizzazione in classifica dopo i tre punti gia’ sottratti al club emiliano in due precedenti decisioni della Figc.

Il procuratore federale, Stefano Palazzi, a seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., ha infatti deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare, i legali rappresentante pro-tempore del club ducale Giampietro Manenti e Pietro Leonardi “per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento degli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilita’ di luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre e dicembre 2014, nei termini stabiliti dalla normativa federale” nonche’ “per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Inps relativi agli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilita’ di luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre e dicembre 2014, nei termini stabiliti dalla normativa federale”.

Deferita anche la societa’ a titolo di responsabilità diretta.