Anche gli sponsor del Parma non navigano in buone acque. E’ fallita la “E 2 Gas&Power”, principale azienda di Roberto Giuli, azionista del Parma con il 10% delle quote e debitore della Snam, quotata in borsa, di 152 milioni di euro. Mercoledì 4 marzo, scrive il Corriere della Sera, il tribunale di Roma ha dichiarato il fallimento della società: lo aveva richiesto il creditore Alessandro Rimato, ex legale del gruppo Energy. La Energy Trading International – vecchio nome della società di Giuli – aveva un giro d’affari di 300 milioni di euro, debiti per 236 e una perdita, nel 2013, di 130 milioni di euro. Mentre il buco dell’azienda si allargava, un’altra controllata del gruppo di Giuli (Energy T1 Group) firmava l’accordo di sponsorizzazione col Parma nella primavera del 2013: 25 milioni di euro in 10 anni, e acquisizione del 10% del capitale del club.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here