Real Madrid Microsoft. Un vero e proprio accordo per la totale digitalizzazione del club, quello stretto tra il Real Madrid e il colosso dell’informatica Microsoft. Patto stretto a novembre dello scorso anno, quando i vertici di entrambe le società ufficializzarono un rapporto quadriennale da 30 milioni di euro complessivi (secondo dati Forbes). L’accordo, come scriveva C&F, prevedeva una serie di possibilità uniche sia per i tifosi (con il lancio di una nuova piattaforma digitale impostata per portare contenuti esclusivi ed esperienze virtuali all’interno dello stadio Santiago Bernabéu) sia per squadra e staff tecnico (l’utilizzazione di una serie di servizi e dispositivi Microsoft, come ad esempio il tablet Surface, sullo stile NFL). L’accordo “tecnologico” firmato oggi tuttavia, rivoluzionerà l’esperienza di soci e tifosi del club grazie all’offerta di servizi digitali accessibili ovunque, in qualsiasi momento e su più dispositivi, come PC, tablet e smartphone.

Real Madrid Microsoft: la ricca esperienza digitale a disposizione dei tifosi blancos

Con il contenuto del nuovo patto si arriva infatti ad un altro livello. L’esperienza digitale per gli appassionati della gloriosa squadra di calcio spagnola sarà centrata ancor di più sul campo, con la straordinaria possibilità di effettuare un vero e proprio monitoraggio individuale dei giocatori a disposizione di Carlo Ancelotti, ottenendo poi immagini reali delle gare attraverso i dispositivi tecnologici. L’accordo è stato ben spiegato sia dal Real che da Microsoft, precursori nel calcio di ciò che è una prassi consolidata negli Usa: la tecnologia applicata allo sport, con l’obiettivo di migliorare prestazioni ed efficienza dei team. In questo caso, anche quello di concedere ai tifosi nuovi modi di vivere la propria passione. Il Real Madrid vuole che i suoi fan si sentano più vicini al club attraverso una piattaforma tecnologica per avere ulteriori informazioni, dati statistici, sintesi, interviste, speciali telecamere e rapporti diretti con i giocatori“, ha sottolineato il direttore delle Relazioni Istituzionali della società spagnola, Emilio Butragueño.

Sebastian Lancestremere, capo del settore sportivo Microsoft, ha invece sottolineato, anzitutto, l’importanza di avere tra i partner dello sport il club di Florentino Perez: sono i 125 milioni di tifosi del Real Madrid sparsi in tutto il mondo ciò che rende il club blancos un vero e proprio obiettivo strategico sia sotto l’aspetto della diffusione del brand che in ottica ricavi. Poi ha chiarito le potenzialità dell’accordo. Questa applicazione tecnologica permetterà ai fan di essere in grado di effettuare un monitoraggio personalizzato di un giocatore a loro scelta, ripetizioni di gol con diverse camere, ma anche, per i milioni di fan in tutto il mondo che amano la loro squadra, i loro idoli, la possibilità di acquisti diretti di prodotti e altri aspetti che li attirano verso il club “, ha concluso Lancestremere.

Fabio Colosimo