ICIB – Ieri allo Stadio Fratelli d’Italia di Bergamo sulla maglia del Cagliari di Gianfranco Zola è apparso il nuovo sponsor ICIB che affiancherà Tiscali sul petto dei rossoblù almeno fino al termine della stagione.

Purtroppo l’esordio è stato amaro dato che i sardi hanno dovuto arrendersi ai nerazzurri bergamaschi e alla strepitosa rovesciata dell’ex Mauricio Pinilla, proprio al ’94. Non è chiaro se l’affare continuerà anche l’anno prossimo, data la nuova politica di chiusura di un certo numero di offerte a breve termine portata avanti in quest’ultimo periodo dal Cagliari. L’accordo arriva in seguito alla chiusura della sponsorizzazione con Pecorino Romano e quello nuovo vede l’apertura ad un’azienda, ICIB srl, la maggior produttrice italiana di acido fluoridrico, che è nell’orbita del Gruppo Fluorsid, ovvero l’azienda di Giulini, presidente del Cagliari, che ne detiene il 100%.

Sponsor Cagliari, ICIB al posto di Sardegna

ICIB prenderà così definitivamente il posto dello sponsor Sardegna che abbiamo visto per quasi tutta la stagione 2014 sulle maglie del Cagliari Calcio. “Ripetute illegittimità, un’azione non oculata e attenta ai limiti di legge per quanto attiene la discrezionalità amministrativa, rilevanti inadempienze da parte dei soggetti destinatari dei contributi”. Fu così che Cinza Laconi, commissario dell’Agenzia regionale ‘Sardegna Promozione’ nel corso dell’audizione in Commissione Salute e politiche sociali del Consiglio regionale della Sardegna, spiegò l’annullamento della contribuzione per 11 società sportive per il 2013-2014, compresa la Cagliari calcio, sul totale delle 15 pratiche oggetto del provvedimento, a fronte delle 97 ereditate dalla precedente giunta regionale. Il 15 novembre scorso l’Agenzia aveva ‘tagliato’ i contratti previsti con diverse società sportive, tra le quali, oltre il Cagliari, anche la Dinamo Sassari, il Cus Cagliari (basket femminile) e la Torres calcio femminile. Il Cagliari calcio aveva annunciato azioni legali avendo adempiuto a tutti gli impegni contrattuali.

Alberto Lattuada

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here