qatar 2022 bp shell

Shell e Bp – L’anno nuovo non si presenta troppo roseo per le compagnie petrolifere europee. Il crollo delle quotazioni del greggio potrebbe, infatti, mettere in ginocchio le società del Vecchio Continente come Bp e Royal Dutch Shell.

La preoccupante analisi è di Standard & Poors’, la più importante agenzia di rating internazionale, che molto probabilmente a breve declasserà le maggiori compagnie petrolifere europee “colpevoli” di aver esagerato con i dividendi e di aver accumulato troppi debiti durante l’epoca d’oro del barile a 100 dollari. Tra quelle che rischiano grosso ci sarebbero, appunto, Bp e Royal Dutch Shell, entrambe legate al calcio made in Qatar. Il loro modus operandi le ha già condotte rispettivamente da A e AA ad un outlook negativo e tra 6/12 mesi ci potrebbe essere un ulteriore e pericoloso downgrading.

Il debito, l’elemento del puzzle più fragile,  è salito di quasi il 50% dal 2008 per le 5 compagnie analizzate da S&P (Bp, Shell, Total, Eni e Bg). ovvero da 162,9 a 240,4 miliardi di dollari. I flussi di cassa si sono, infatti, rivelati deboli o negativi persino col Brent ampiamente sopra 100 dollari e in questo quadro le principali compagnie petrolifere sono state molto generose nello stacco delle cedole con il dividend yield che ha superato il 6% per Bp ed Eni ed è oltre il 5% per Shell e Total.

Shell e Bp nel calcio arabo

Bp, acronimo di British Petroleum, è uno degli sponsor che ha pagato centinaia di milioni di dollari per associare il proprio marchio alla Coppa del Mondo 2022 che andrà in scena in Qatar e che ha generato una serie infinita di polemiche fino alla lettura del famoso “Rapporto Garcia”. L’indagine della Fifa, tanto voluta dagli sponsor del Mondiale arabo come Bp, ha confermato la regolarità delle assegnazioni a Russia e Qatar dei Mondiali, rispettivamente, 2018 e 2022 e che ha così dato respiro anche ai vari accordi milionari di sponsorizzazione.

La Qatar Football Association (QFA) e la Qatar Shell hanno annunciato, invece, nel corso del 2013 la firma di una partnership quadriennale in cui la Qatar Shell è diventata lo sponsor del QFA National Team. L’accordo si basa sul rapporto di lunga durata tra la QFA e la Qatar Shell, che sponsorizza il torneo HH The Emir Cup consecutivamente da otto anni.

Alberto Lattuada

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here