La Fifa ha aperto un dossier sul giornalista e dirigente del calcio cileno Harold Mayne Nicholls. Il massimo organismo del calcio mondiale sospetta un conflitto di interessi nella designazione del Qatar come sede del Mondiale del 2022. “Sono molto sorpreso. Il Comitato etico della Fifa ha aperto un dossier nei miei confronti per possibile conflitto di interessi nella designazione di Qatar 2022”.

“Collaborerò come ho sempre fatto”, ha poi scritto Mayne Nicholls sul suo account Twitter. Il dirigente, in qualità di funzionario della Fifa, ha presieduto la commissione che ha analizzato le candidature in vista dei Mondiali del 2018 e del 2022. Come ha rivelato il quotidiano britannico ‘The Telegraph’, l’indagine della Fifa si sta concentrando su una serie di e-mail che si sono scambiati Mayne Nicholls e il direttore dell’accademia del Qatar ‘Aspire’ nelle quali il dirigente cileno sondava la possibilità di ottenere stage presso l’accademia per i suoi familiari.

Alcuni giorni fa Mayne Nicholls aveva fatto sapere di volersi candidare alla presidenza della Fifa, attualmente diretta da Joseph Blatter, criticato dal giornalista cileno per il suo disimpegno nei confronti del calcio mondiale.

Fabio Colosimo

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here